Indagano i carabinieri

Incendio a Comiso, distrutte due auto di padre e figlio

Si tratterebbe di un rogo di origini dolose

Attentato incendiario la scorsa notte a Comiso. Le fiamme hanno avvolto e distrutto completamente due auto di proprietà di due comisani padre e figlio, che si trovavano in sosta nel piazzale di uno stabile in via Enrico Mattei all’angolo con via Vespucci. Le fiamme che si sono levate alte, hanno annerito e danneggiato anche le pareti esterne della palazzina fino al 2°piano.

A lanciare l’allarme al comando provinciale dei Vigili del Fuoco, sono stati i residenti, ma quando i vigili sono arrivati le fiamme avevano già avvolto i mezzi per i quali non c’è stato nulla da fare. Sulle origini delle fiamme stanno indagando i Carabinieri della locale stazione che hanno sentito i proprietari delle auto distrutte, ma considerato che si trovavano una distante dall’altra si presume che il rogo sia di origine dolosa. I due proprietari delle auto sono titolari di una azienda. (Foto Assenza)