Dopo essersi arenati in una spiaggia

Nuova Zelanda, oltre 140 balene morte: spiaggiamento di massa

Sono circa 140 balene o globicefali, una specie di grossi delfini, morti dopo essersi arenati in una spiaggia remota della Nuova Zelanda. Il Dipartimento della Conservazione è stato allertato allo spiaggiamento sabato notte e metà dei cetacei erano già morti quando sono state trovate come ha spiegato in una nota il direttore delle operazioni del dipartimento Ren Leppens.

Il globicefalo è un grosso delfino, lungo 5-6 metri e pesante una tonnellata e vive in grossi branchi, da 40 a 400 individui, guidati da alcuni esemplari di riferimento, in genere femmine anziane. E' una specie in cui il legame sociale è particolarmente forte. Se uno di questi capibranco finisce sulla riva, perché ha perso l'orientamento o è malato, gli altri lo seguono. Sempre nel fine settimana un gruppo di balene pigmee dette ferese si sono arenate in un'altra spiaggia, mentre vi sono stati altri due casi di spiaggiamenti di singole balene.