Terzo successo consecutivo

Il Modica batte il Caltagirone

Al Vincenzo Barone

Con i gol di Kebbeh e Adamo nella ripresa il Modica batte con il più classico dei punteggi il Caltagirone e conquista il terzo successo consecutivo dall'avvento in panchina di Calogero La Vaccara. I “Tigrotti” sono stati bravi a cambiare il ritmo della gara nella seconda frazione mettendo in difficoltà i biancorossi di Boncompagni che si sono complicati la vita da soli al 29' con l'espulsione di Giordanella che già ammonito protesta con l'arbitro che lo manda anzitempo sotto la doccia.

Il primo tempo si gioca a ritmi non troppo elevati ed è molto equilibrato. La prima emozione arriva al 18' con un calcio di punizione dal limite che si stampa sul palo interno della porta difesa da Gianchino e torna in campo. Risponde il Modica al 26' con Agosta che riprende una respinta della difesa calatina e dal limite lascia partire un tiro che si perde di poco sul fondo. Al 36' Fusca con una rimessa laterale battuta velocemente serve Caccamo che s'invola sulla destra entra in area e anziché servire il liberissimo Kebbeh opta per il tiro che l'ex e tanto acclamato Polessi respinge in uscita bassa.

Al 46' altra occasione calatina con Ascia che tira con palla che ribattuta da un difensore torna in possesso dell'attaccante biancorosso che ci riprova con una “rovesciata” che finisce di poco sul fondo. Si va così al riposo con le reti inviolate. Nella ripresa il Modica alza i ritmi di gioco e mette in difficoltà la formazione calatina. Al 6' Pitino serve in verticale Kebbeh che dal limite prova la botta deviata in angolo da un difensore. Dal successivo corner di Novello Pitino di testa da buona posizione manda a lato. Al 12' arriva il vantaggio rossoblù. L'arbitro fischia un offside ad Amadu, Cassibba serve velocemente Novello che avanza, vede il movimento di Kebbeh e lo serve in verticale, l'attaccante gambiano si presenta davanti a Polessi e lo trafigge con un preciso e angolatissimo rasoterra. Al 26' punizione di Fusca che pesca sul secondo palo Buscema che di testa fa da “sponda” per Caccamo che arriva con un attimo di ritardo e l'azione sfuma. Al 33' Cassibba dalla trequarti crossa in area per Adamo che di testa anticipa il suo marcatore, ma la sfera esce di pochi centimetri alla destra di Polessi.

Al 35' cross dalla destra di Dampha che attraversa tutto lo specchio della porta modicana, sul secondo palo Manuello entrato in campo da pochi secondi colpisce male e manda sul fondo. Al 40' il raddoppio dei “Tigrotti”. Fusca avanza palla al piede, serve Kebbeh che scarica per Pecorari, palla in corridoio per Adamo che solo davanti a Polessi lo batte con freddezza mettendo il successo in cassaforte. Dopo 3' di recupero l'arbitro decreta la fine del match con i rossoblù che conquistano altri tre punti pesanti, mandano un segnale chiaro al campionato e vanno a far festa con i loro tifosi. “Siamo stati determinati e bravi a preparare in settimana e oggi a interpretare bene la partita – spiega nel post match Calogero La Vaccara – e per questo devo fare i complimenti ai ragazzi.

Il primo tempo è stato equilibrato, abbiamo rischiato solo su palla inattiva, mentre noi abbiamo avuto un paio di occasioni non proprio limpide. Secondo tempo – continua – è stata tutt'altra partita nello spogliatoio mi sono fatto sentire ho chiesto più attenzione e più grinta. Siamo partiti forte l'abbiamo sbloccata e poi non abbiamo rischiato più nulla fino a quando Adamo è stato bravo a chiuderla nel finale. Devo dire bravi a tutti – conclude il tecnico dei rossoblù – perchè hanno lottato su ogni pallone non si sono risparmiati e questo mi rende orgoglioso di allenare questa squadra”.