Domani sulla scalinata del Teatro Massimo

Al Teatro Massimo in difesa delle donne vittime di violenza

Per deporre un fiore per ogni vittima

Movimento Donne Impresa di Confartigianato Palermo, in prima linea, domani mattina alle ore 10, a piazza Verdi, per la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, organizzata da Cgil, Cisl e Uil al Teatro Massimo per deporre “un fiore per ogni vittima”. Così come recita la locandina: “Usiamo le mani per donarle fiori.

Amiamo con forza, mai più con la forza”. Una presenza importante, quella di Donna Impresa di Confartigianato, che lancerà un forte appello a tutta la popolazione femminile. A rappresentare l’associazione, domattina, sarà la presidente della categoria, Maria Grazia Bonsignore, insieme alla vice presidente Laura La Mantia, e a Matteo Pezzino, vice presidente di Confartigianato Palermo. “La nostra – dice la presidente Bonsignore – non sarà una presenza simbolica, un momento di pura solidarietà. Dobbiamo e vogliamo combattere, invece, con tutte le nostre forze, questa forma di violenza. Faremo un appello – dice – a tutte le donne: occorre lavorare, essere autonome, indipendenti.

Con autonomia e autostima possiamo contrastare l’uomo prevaricatore e violento. Dobbiamo usare la testa, credere nelle nostre potenzialità e svilupparle. Non dobbiamo lasciarci sopraffare dalla violenza a volte anche sottile e psicologica dell’uomo violento. Essere autosufficienti sul piano lavorativo può rendere le donne più forti, più capaci, più caparbie. È importante andare incontro alle proprie aspirazioni e scoprire le proprie potenzialità”.