Tragedia sfiorata

Bimbo colpito da scarica elettrica a Vittoria

Tra via Failla e via della resistenza

Un bambino di 10 anni di Vittoria giovedì pomeriggio è rimasto folgorato da una forte scarica di corrente elettrica dopo essersi appoggiato con la mano ad un palo dell’illuminazione pubblica all’angolo tra Via Failla e Via della Resistenza a pochi metri dalla sua abitazione e nelle vicinanze dell’Istituto scolastico Consolino.

Il bambino era sceso in strada per incontrare un compagnetto con il quale aveva un appuntamento e nel frattempo era al telefono con la mamma che gli teneva compagnia in attesa che il compagno arrivasse, quando all’improvviso si è messo ad urlare fortissimo, la madre non riuscendo a capire cosa stesse accadendo si è precipitata fuori casa per vedere direttamente perché suo figlio urlasse. Il bambino era stordito e barcollava, non riusciva a spiegare cosa gli fosse accaduto, sentiva solo un forte bruciore alla mano destra dalla quale gli fuoriusciva anche un po’ di sangue.

“Brucio” era la sola cosa che il bambino riuscisse a dire e così sono subito corsi verso l’Ospedale Guzzardi. Il bambino dopo essere stato medicato è stato ricoverato per essere tenuto sotto stretta osservazione e verificare se la scarica avesse provocato qualche lesione interna. Da qui la denuncia alla Polizia che ha chiesto l’intervento dei tecnici del Comune. Questi hanno appurato l’esistenza di una dispersione di energia elettrica forse dovuta alla presenza di una crepa sul palo, contro il quale qualche mezzo aveva urtato.

La zona è stata messa in sicurezza e adesso bisognerà accertare eventuali responsabilità, considerata la gravità dell’episodio che in una zona frequentata anche da tantissimi bambini si sarebbe potuto trasformare in tragedia.