Celebrazione eucaristica officiata dal Vescovo Cuttitta

Celebrata a Ragusa la Virgo Fidelis, patrona dei Carabinieri

Stamattina nella chiesa di Santa Maria della Scale

Stamattina a Ragusa nella Chiesa di Santa Maria delle Scale, Sua Eccellenza Monsignor Carmelo Cuttitta Vescovo di Ragusa ha officiato la solenne Celebrazione Eucaristica nella ricorrenza della “Virgo Fidelis”, Celeste Patrona dell’Arma dei Carabinieri e del 77° anniversario della “Battaglia di Culqualber” e della “Giornata dell’Orfano”.

Alla cerimonia hanno partecipato le massime autorità civili, militari e religiose della provincia, gli Ufficiali, i Comandanti di Stazione e i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa, unitamente alle Associazioni Combattentistiche delle varie Armi, nonché le vedove e gli orfani dell’Arma. La scelta della Madonna “Virgo Fidelis”, come celeste patrona dell’Arma, si è indubbiamente ispirata alla fedeltà, valore morale proprio di ogni soldato e caratteristica dell’Arma dei Carabinieri che ha per motto: “Nei Secoli Fedeli”. L’8 dicembre 1949 Sua Santità Pio XII, accogliendo l’istanza di S.E. Mons. Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone, proclamava ufficialmente Maria “Virgo Fidelis” Patrona dei Carabinieri, fissando la celebrazione della festa il 21 novembre in concomitanza della presentazione di Maria Vergine al Tempio e della ricorrenza della Battaglia di Culqualber, fatto d’armi in cui l’eroismo, fino alla morte, del 1° Battaglione Carabinieri Reali mobilitato in Africa Orientale, composto da due Compagnie Carabinieri, valse alla Bandiera dell’Arma la seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Congiuntamente alla Virgo Fidelis l’Arma ha celebrato anche la Giornata dell’Orfano, istituita nel 1996, che simboleggia per i Carabinieri e per l’O.N.A.O.M.A.C. (Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri) un momento di autentica vicinanza alle famiglie dei colleghi scomparsi. Il Comandante Provinciale Tenente Colonnello Federico Reginato, dopo aver ringraziato le numerose autorità presenti (Prefetto di Ragusa, Sindaco, Presidente Del Tribunale, Procuratore della Repubblica, Questore, i vertici delle altre Forze di polizia, il Commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa), rivolgendosi ai propri Carabinieri impegnati a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica in tutta la Provincia ha espresso la propria soddisfazione per i risultati conseguiti e per la passione con la quale svolgono quotidianamente la loro delicata missione.