Al Caffè Quasimodo

I mniminagghi e le leggende dell'area iblea a Modica

Il 24 novembre

Il dialetto, le tradizioni, i proverbi, gli aforismi, i ‘mniminagghi , i miti e le leggende dell’Area degli Iblei saranno al centro del IV “sabato letterario” del Caffè Quasimodo di Modica che si terrà il 24 novembre 2018, alle ore 17,30 al Palazzo della Cultura, nel quadro della stagione culturale 2018-2019 del circolo culturale modicano.

La serata, che sarà coordinata dalla poetessa Antonella Monaca, vedrà l'intervento di Grazia Dormiente, docente, poetessa ed etnoantropologa, che metterà in risalto il valore del dialetto e della cultura popolare degli Iblei, attraverso una lettura di opere di autori locali: Gino Armenia, Peppino Burgio, Giovanni Ragusa e Astrid Ragusa, e Giovanni Stracquadanio. “Abbiamo voluto dedicare una serata dei nostri appuntamenti – afferma Domenico Pisana, Presidente del Caffè Quasimodo, – ad alcuni cultori ed appassionati delle nostre tradizioni iblee, al fine di far risaltare come dentro questo mondo siano presenti realtà valoriali che non vanno perdute nel tempo, e per non cancellare quella memoria storica che spesso si conserva proprio in questi detti popolari, nei miti, nelle leggende e nei racconti degli anziani, che rappresentano certamente delle fonti orali di umana sapienza da non consegnare all’oblio ma da valorizzare.

Leggeranno passi tratti dalle varie opere Carmelo Di Stefano e Gianni Di Giorgio, poeti del caffèp Quasimodo, e gli autori delle opere al centro della serata, che sarà allietata da intermezzi musicali a cura del “Duo Coppola”, composto da Enza Strazzulla alla chitarra e Giuseppe Coppola alle percussioni.