A dicembre la nomina del nuovo A.D.

Le dimissioni di Cappello, non frenano il rilancio dell'aeroporto di Comiso

La prossima settimana l'apertura delle buste per le nuove rotte

Le dimissioni da amministratore delegato di Soaco, di Giorgio Cappello non fermeranno l’attività di rilancio dell’aeroporto Pio La Torre per cui negli ultimi due anni lo stesso Cappello ha dato il suo massimo impegno.

La decisione annunciata ieri dall’amministratore delegato non ha nulla a che vedere con la crisi dello scalo ma è da attribuire a problemi strettamente personali che lo costringono a dedicarsi all’azienda di famiglia. Le dimissioni decorreranno dal primo dicembre e in attesa che il socio di maggioranza di Soaco, la Intersac holding spa, individui il nuovo amministratore delegato, Giorgio Cappello continuerà nel suo impegno. Intanto la prossima settimana dovrebbero essere aperte le due buste con le manifestazioni d’interesse presentate da due compagnie aeree per lo scalo di Comiso: la Blu Air e la Eurowings.

Ieri sono state aperte le buste per Trapani, tre i lotti a cui Alitalia e Blu Air hanno manifestato interesse che riguardano collegamenti con il Lazio, la Lombardi ed il Piemonte e che concretamente confermano le rotte già esistenti. Questo lascerebbe ben sperare per l’aeroporto di Comiso per il quale potrebbero essere attivate nuove rotte. Non si sa ancora a quanti lotti le due Compagnie sono interessati, ma una volta aperte le buste si potrà immediatamente procedere con un nuovo bando.