Judo alle pendici dell'Etna

Un oro e tre bronzi per gli atleti della Basaki di Ragusa

Ottima prestazione per i piccoli atleti iblei a Catania

Bella prestazione per gli atleti della scuola Basaki di Ragusa che hanno partecipato, alla quindicesima edizione del torneo “Judo alle pendici dell’Etna” tenutosi al Palaghiaccio di Catania. La competizione era valida come terza tappa del Criterium giovanissimi.

Questi gli atleti che hanno rappresentato la scuola del maestro Salvo Baglieri: per la combinata gioco-sport dei bambini Alejandro Diquattro e Giada Antoci, per la categoria fanciulli Alessio Brugaletta 26 kg, per la categoria ragazzi Nicolò Martines 45 kg ed Enrico Carfì 40 kg, per la categoria Esordienti A Giorgio Cappello 50 kg e Fabiano Diquattro 36 kg. I miniatleti sono quelli che hanno raccolto le maggiori soddisfazioni. Infatti, è arrivato un oro per il piccolo Alessio Brugaletta, 2 bronzi per Martines e Carfì e un bronzo per Giorgio Cappello. Quindi, da sottolineare anche il quinto posto per Fabiano Diquattro. Naturalmente, poi, è stata festa grande per i piccolissimi Giada e Alejandro che hanno partecipato al “Randori day” con circa 200 bambini provenienti da tutta la Sicilia.

I piccoli atleti hanno avuto l’opportunità di avvicinarsi sempre di più al mondo sano delle competizioni del judo. “Numerosi altri miniatleti – sottolinea il maestro Baglieri – non hanno potuto partecipare a questa manifestazione per motivi di organizzazione o per spostamenti familiari, ma sono in tanti che lo faranno alla prossima occasione. Perché ci piace sempre ricordare che il judo unisce tutti, tutta la Sicilia, tutta Italia e tutto il mondo con lo spirito di crescere insieme per progredire”.