Il nuovo sistema sarà votato il 16 novembre

Rivoluzione delle misure: il chilogrammo va in soffitta

A Versailles con la conferenza generale su pesi e su misure

Novità per le misure, una revisione manderà in soffitta il chilogrammo di platino-iridio che da 130 anni è conservato nell'Ufficio Internazionale dei Pesi e delle Misure a Sèvres, in Francia, e anche i riferimenti usati per impostare altre misure.

Il primo appuntamento è a Versailles, con la Conferenza generale su pesi e misure (Cgpm) in programma dal 13 al 16 novembre. A ridefinire i nuovi parametri del del Sistema Internazionale delle Unità di misura (SI) che entreranno in vigore il 20 maggio 2019 saranno i rappresentanti di 60 Paesi. L'obiettivo è ridefinire le misure sulla base di costanti della fisica, anziché di oggetti fisici che possono cambiare nel tempo. Oltre al chilogrammo saranno ridefiniti l'ampere che misura la corrente elettrica, il kelvin che definisce la temperatura, la mole che si riferisce alla quantità.

Si uniranno alle tre misure (il secondo, il metro e la candela che misura la luminosità) già state ridefinite in questo modo. (Gli atomi contenuti in una sfera di silico-28 sono stati contati per fissare la costante di Avogadro e ridefinire la mole. Nella sfera è rilessa l'immagine del chilogrammo standar - fonte e foto PTB) 

 
Commenta la News