Ieri lo ha annunciato in conferenza stampa

Comune sciolto per mafia, Moscato ricorre al Tar del Lazio

"Provvedimento iniquo ed ingiusto"

Giovanni Moscato, ex sindaco di Vittoria, ieri durante una conferenza stampa ha annunciato di aver presentato ricorso al Tar del Lazio contro il provvedimento di scioglimento del Comune per mafia deciso dal Consiglio dei ministri lo scorso 27 luglio e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 5 settembre.

“E’ un provvedimento – ha detto Moscato - iniquo ed ingiusto. Non ho mai favorito esponenti malavitosi in alcun modo e nella relazione del prefetto di proposta dello scioglimento del Comune non c'è un solo atto "contaminato".