Fotografia

Modica, ad Alessio Mamo il premio Luce Iblea 2018

La cerimonia a Palazzo Grimaldi

Alessio Mamo fotorafo di fama internazionale ha ricevuto nei giorni scorsi a Modica il “Premio Luce Iblea 2018”. Il premio ospitato dentro lo storico Palazzo Grimaldi è stato organizzato dal gruppo fotografico “Luce Iblea” in sinergia con la “Fondazione Grimaldi”, presieduta da Uccio Barone.

In questo importante appuntamento, che vanta anche il patrocinio del Comune di Modica e il riconoscimento da parte della Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, si è voluto premiare il lavoro di reportage del fotografo Mamo, da sempre vicino alle campagne umanitarie di “Medici senza Frontiere” e che ha personalmente inaugurato la propria mostra “L’ospedale di tutte le Guerre” che contiene opere piene di contrasti in cui il visitatore viene invitato ad una riflessione profonda. La premiazione del fotoreporter ha visto anche la presenza dell’assessore allo Sport e Spettacolo del Comune di Modica, Maria Monisteri Caschetto che ha voluto ribadire l’importanza della fotografia “uno strumento utile e importante per dar voce a quelle denunce lontane da noi e per regalare la speranza di un futuro migliore”.

“Anche quest’anno – commentano Renato Iurato e Marcella Burderi, rispettivamente presente e vicepresidente dell’associazione Gruppo Fotografico Luce Iblea – Abbiamo avuto la possibilità di poter contare sulla presenza di importanti fotografi ma anche l’opportunità, per tanti fotografi iblei, di partecipare ai workshop e di mettere in mostra le proprie fotografie all’interno della manifestazione ormai istituzionalizzata, Premio Luce Iblea”. Precedentemente al momento della premiazione, il fotoreporter Alessio Mamo ha tenuto il proprio workshop “Dallo scatto alla pubblicazione: il lavoro del fotogiornalista” che ha permesso a tutti i partecipanti di addentrarsi nelle tecniche del fotoreportage dei nostri tempi.