Termine perentorio dell'avvio del servizio entro il 7 novembre

Modica, refezione scolastica: i motivi del ritardo

La nota del sindaco Ignazio Abbate

“Mi sembra doveroso intervenire pubblicamente per spiegare alla cittadinanza, ed in particolare ai genitori degli alunni interessati, l’attuale situazione della gara d’appalto per il servizio di refezione scolastica.

La gara è stata aggiudicata lo scorso mese di settembre ad una ditta di Palermo la quale, dopo un paio di settimane, non ha fornito la documentazione richiesta venendo esclusa. Rispettando i tempi tecnici e burocratici, l’ufficio competente ha provveduto all’assegnazione dell’appalto alla seconda classificata, una ditta di Caltanissetta. Dopo il positivo sopralluogo dei responsabili di tale ditta, nel quale ci era stata confermata la volontà di gestire l’importante servizio, è calato il silenzio. Nessun riscontro e nessuna comunicazione, né formale né informale.

A questo punto abbiamo scritto al responsabile della Ditta dando come termine perentorio per l’avvio del servizio mercoledi 7 novembre. Se entro tale data non ci sarà fornita nessuna comunicazione, il servizio verrà assegnato alla terza classificata, una ditta locale. Abbiamo dovuto rispettare i termini previsti dalla legge nell’espletamento delle gare d’appalto e questo purtroppo ha fatto slittare i tempi di avvio del servizio che l’anno scorso ha lasciato pienamente soddisfatti gli utenti e le loro famiglie. Ci auguriamo che mercoledi tutto possa essere più chiaro e che il servizio possa finalmente partire”.