Ritrovato a Sampieri il giovane pozzallese scomparso lo scorso 26 ottobre

Alessandro Fede ricoverato al Maggiore di Modica

Fino a quando non guariranno le ferite

Resterà in ospedale fino a quando non saranno completati tutti gli accertamenti necessari e fino a quando le ferite che in questi giorni trascorsi in luoghi di fortuna, si sono infettate, non saranno trattate come è necessario.

Alessandro Fede ascoltato dai Carabinieri non ha ancora detto nulla su cosa è successo in questi giorni e su dove ha dormito nelle ultime tre notti. Secondo i medici che lo hanno visitato le ferite e le fratture che presenta potrebbero essere conseguenza dell’incidente stradale avvenuto venerdì pomeriggio. Anche per capire qualcosa di più bisognerà attendere che il giovane si riprenda dallo stato confusionale in cui si trova, gli inquirenti prima di ascoltare il suo racconto aspetteranno che stia meglio. A questo punto è anche probabile che il giovane non si sia mai allontanato più di tanto dal luogo dove è avvenuto il sinistro e che gli avvistamenti avvenuti a Scicli non siano fondati.

Il giovane ha già riabbracciato al Pronto Soccorso del Maggiore i suoi familiari che hanno vissuto ore di grande apprensione e che finalmente hanno potuto tirare un sospiro di sollievo. (C)