Benessere

Dieta dimagrante: ecco cosa mangiare per ridurre il senso di fame

Tanta frutta, verdura e cereali integrali

La dieta con frutta, verdura e cereali integrali può far dimagrire fino a 2 chili in 4 giorni ed è un vero toccasana per l’organismo in quanto fornisce un importante dosaggio di fibre. Questa dieta con un contenuto equilibrato di fibre ha il vantaggio di placare la fame e abitua a mangiare meno rallentando l’assorbimento intestinale di grassi e zuccheri.

Ma vediamo cosa si mangia. Primo giorno: colazione con un caffè o tè verde, un bicchiere di latte parzialmente scremato e due biscotti integrali o 50 g di fiocchi di cereali integrali. Spuntino: 200 g di frutta fresca. Pranzo: 80 g di pasta al pomodoro con un cucchiaio di formaggio grana e una porzione di zucchine al vapore. Cena: una porzione di minestrone e 30 g di pane. Secondo giorno: uno yogurt magro e due fette biscottate con un velo di marmellata light. Spuntino: una mela o una pera. Pranzo: 50 grammi di prosciutto cotto senza grasso, un’insalata e due patate lessate o al vapore.

Merenda: due fette di ananas. Cena: 60 g di riso lessato condito con un cucchiaio di grana, una porzione di ricotta vaccina e una porzione di zucchine grigliate. Terzo giorno: colazione con un bicchiere di latte parzialmente screamto e due biscotti integrali. Spuntino: una macedonia senza aggiunta di zucchero. Pranzo: 300 g di finocchi saltati in padella e 50 g di pane integrale. Cena: 120 grammi di petto di pollo grigliato, 30 g di orzo integrale in brodo e 300 g di zucca saltata in padella. Quarto giorno: colazione con uno yogurt magro, due biscotti integrali.

Spuntino: una mela. Pranzo: 80 g di pasta al pomodoro e crudo e basilico con un cucchiaino di grana e una porzione di fagiolini lessati. Merenda: una mela. Cena: 250 g di yogurt intero naturale, 250 g di frutta fresca di stagione a pezzetti e duefette di pane tostato. Come facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consultare il proprio medico o uno specialista prima di cominciare qualsiasi regime alimentare dietetico. Questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza.