Ministero della Salute

Revoca richiamo croissant Bauli, Ministero: non c'è salmonella

Errore del laboratorio che ha effettuato le analisi

Il Ministero della Salute ha revocato il richiamo dal mercato, annunciato lo scorso 30 settembre, dei croissant Bauli a lievitazione naturale con crema al latte per rischio di contaminazione microbiologica.

Il lotto di produzione LA8312BR era stato giudicato a rischio per possibile presenza di Salmonella e quindi ritirato per la tutela dei consumatori. Ora, le analisi condotte dall’Istituto Superiore di Sanità confermano l’assenza della salmonella. L’Azienda Bauli S.p.A., in una nota ha comunicato che “si è trattato di un errore da parte della ASL di Salerno e del laboratorio che ha effettuato l’esame. Sia i campioni di controllo mantenuti presso i nostri stabilimenti, sia quelli prelevati originariamente dalla ASL e poi analizzati da un laboratorio terzo, hanno rilevato la totale assenza di salmonella nei nostri prodotti.

D’altronde come un prodotto da forno, sottoposto a cottura, potesse essere stato anche solo ipoteticamente inquinato dal batterio della salmonella, era per noi davvero incomprensibile”.