Individuato dalla Squadra Mobile

Ragusa, 21enne arrestato per pedofilia: violenta una 12enne adescata su Whatsapp

Costretta anche ad avere rapporti virtuali ogni giorno

Gli agenti della squadra mobile della Questura di Ragusa hanno arrestato un 21enne per violenza sessuale nei confronti di una 12enne. Dalle indagini è emerso che il giovane contattava su gruppi Whatsapp le bambine più piccole, anche perché più facilmente plagiabili e suggestionabili.

La piccola oltre ad avere subito violenza fisica sarebbe stata costretta ad avere, più volte al giorno, rapporti 'virtuali' con l'indagato. Un'altra ragazzina ha denunciato di essere stata vittima di un tentativo di adescamento da parte del 21enne, ma non sarebbe caduta nella sua 'trappola'.