Sanità

Apre oggi a Ragusa il nuovo ospedale. Finalmente!

I trasferimenti dei reparti entro novembre

Dopo tante e lunghe polemiche apre stamattina il nuovo ospedale di Ragusa “Giovanni Paolo II”. Ad ufficializzarlo ieri è stato il Commissario straordinario dell’Asp, Salvatore Lucio Ficarra, che in conferenza stampa ha voluto accanto a sé, la Direzione Strategica al completo, Salvatore Lombardo, direttore amministrativo, e i massimi vertici degli Ospedali di Ragusa: Pasquale Granata, direttore sanitario, Gabriella Merlino, direttore amministrativo e Giuseppe Cappello, dirigente medico.

Presente il direttore delle Risorse Umane Maria Rosaria Sigona. L'ospedale sarà altamente tecnologico e si avvarrà di: Risonanza magnetica, due Tac, due angiografi, tre terapie intensive di ultima generazione, sale emergenza con numerosi monitor, PET. Infine, ogni tromba di scale è servita da sei ascensori di cui quattro per il personale sanitario e due per i visitatori». Sul cronoprogramma è stato detto che sarà cura dell’Azienda comunicare, a poco a poco, i trasferimenti dei Reparti che se non ci saranno altri intoppi dovrebbero completarsi intorno alla fine del mese di novembre. Il “Giovanni Paolo II” potrà contare su 220 posti letto. I Reparti interessati: Astanteria (Pronto soccorso) Rianimazione, Medicina, Chirurgia Generale, Ortopedia, Urologia, Cardiologia con Utic e Emodinamica, Ostetricia e Ginecologia, Neonatologia con Utin, Pediatria. I servizi sono Radiologia, Patologia clinica, Farmacia, Direzione Sanitaria e Direzione Amministrativa, Medicina Nucleare.

All’ospedale “Maria Paternò Arezzo” resteranno il polo Oncologico, la Riabilitazione e, quasi sicuramente, si riempiranno gli spazi lasciati vuoti da altri servizi disseminati nel territorio.