Inaugurazione della personale di pittura al Castello comunale

Sagra della castagna a Mezzojuso

Dal 26 ottobre

Nell’ambito delle manifestazioni della Sagra della Castagna, che si terrà a Mezzojuso dal 26 al 28 ottobre, l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Giardina, ha inserito nel cartellone degli eventi l’inaugurazione della personale di pittura del maestro Roberto Guccione, già direttore artistico della “1^ Collettiva internazionale d’arte – I colori degli artisti a Mezzojuso per un mondo migliore”, tenutasi lo scorso 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica.

L’inaugurazione si terrà alle ore 18.30 di venerdì 26 ottobre presso il Castello comunale alla presenza anche dell’assessore alla Cultura, prof. Nicola Di Grigoli e di Donatella Cannizzaro, dell’associazione “Il senso del benessere”. Di Roberto Guccione dicono: “Artista che afferma di dipingere per emozionare…ebbene sì: ci riesce alla grande a…Emozionare. Tutte le sue creazioni sono “Emozione Pura”, e non solo. Sono anche… Colore che esplode in tutta la sua caleidoscopica assonanza con la natura. Con la bellezza delle forme che, seppur appena accennate, quasi diafane, riescono tuttavia a prendere corpo, ed impressionano la retina come una pellicola che brucia al cospetto dell’energia dei raggi del sole. Anche lo splendore della Luna e delle stelle viene smorzato dalla luce che emanano i dipinti di questo Artista.

La sua mano sembra accarezzare la tela, mentre fiumi di colore prendono forme fantastiche, che danzano come una dolcissima sinfonia che avvolge e culla lo spettatore, conducendone lo spirito in un mondo incantato. Tuffandoci nei suoi dipinti, ci immergiamo in un lago di inebriante ambrosia. Il suo stile pittorico unico ed inconfondibile lo distingue per estrosità ed ingegno, e soprattutto per un talento che mozza il fiato. Il Maestro Guccione riesce a donarci poesia con la sua arte. L’energia che sprigionano i suoi dipinti è atomica. Cromie calde e sensuali irrompono nelle immagini che prendono forma definendo tutte le nostre emozioni. Innanzi a ogni tela del Maestro Guccione, tutto evolve in gioia.

Le sue pennellate vellutate ci catturano, ci fanno sognare ad occhi aperti. Essere dinanzi a un suo dipinto è tutta una esperienza esaltante. Tutti i suoi lavori emanano il profumo e la fragranza dei colori dell’arcobaleno, della serenità che va oltre la tela. Lui riesce a donare l’energia e la forza che muove la vita stessa. E un vero artista è tutto questo che deve comunicare: deve far sognare, deve esaltare, emozionare con la sua sensibilità. La sensibilità del vero artista ci guida a trovare tutte le emozioni che avvolgono i suoi dipinti, e a saperle riconoscere. Crea delle sensazioni che esaltano lo spirito dello spettatore, di coloro che se li trovano innanzi. Sin da bambino l’arte del Maestro è un inno alla passione, al fuoco, alla sensualità di un animo tutto siciliano. E chi meglio di lui, figlio della meravigliosa terra di Sicilia, poteva mettere su tela tutta l’energia del fuoco del vulcano etneo. Tutta la sua arte è emozione, magnetismo, colore, passione, sensualità di un puro spirito siciliano”.