Enti locali e costi

Vittoria, i commissari riorganizzano l'organigramma del Comune

Tagli alle spese

I commissari prefettizi del Comune di Vittoria mettono mano all’organigramma di Palazzo Iacono e annunciano la razionalizzazione dell’apparato amministrativo del Comune l’ottimizzazione delle risorse umane e materiali.

L’obiettivo è quello di assicurare la qualità dei servizi essenziali ai cittadini e di risparmiare. In questi termini, seguendo le indicazioni delineate nella Relazione del Prefetto di Ragusa che ha portato allo scioglimento del Comune di Vittoria per infiltrazioni mafiose, la Commissione Straordinaria, composta dal Prefetto Dispenza, dal Vice Prefetto Dionisi e dal Dirigente di area D’Erba, ha avviato un processo di riorganizzazione della tecnostruttura municipale che prevede, a partire da oggi, una rivisitazione provvisoria dell’organigramma dell’Ente, per i prossimi sei mesi. Ad Aprile, quando i Commissari avranno ulteriori elementi di conoscenza sulle condizioni economiche del bilancio comunale, si procederà alla rimodulazione definitiva.

I commissari, per evitare sprechi, hanno accorpato materie omogenee, riducendo le direzioni da 12 a 8: la Direzione affari generali, demografici ed informatici e risorse umane che verrà diretta dall’Ing. Giunta, la Direzione finanza, bilancio, programmazione europea, sviluppo economico e partecipate affidata al Dr. Basile, la Direzione tributi diretta dal Dr. Guadagnino, la Direzione dei servizi alla persona, la cui responsabilità sarà affidata al Dr. Sulsenti, la Direzione ambiente ed ecologia, diretta dalla Dr.ssa Prinzivalli, la Direzione CUC (Centro Unico di Committenza), diretta dall’Ing. Piccione, la Direzione territorio e patrimonio diretta dall’Ing. Privitera e, infine, la Direzione della Polizia Municipale alla cui guida rimane il Comandante Costa.

L’Avvocatura, continuerà ad essere affidata all’Avv. Bruno ed il Nucleo anticorruzione e trasparenza al Segretario Generale Antonio Fortuna. I Commissari annunciano inoltre che verranno riavviate le procedure concorsuali per l’assunzione di nuovo personale, anche di livello dirigenziale.