Dermatologia: arriva il duetto MT

Rosacea, un nuovo aiuto arriva dal laser

Il problema interessa oltre tre milioni e mezzo di persone

In Italia oltre 3,5 milioni di persone soffrono di infiammazioni della pelle nelle aree centrali del volto. Una patologia che spesso viene confusa con la couperose, ma in realtà prende il nome di “Rosacea”.

Si tratta di una comune affezione del viso causata da un’eccessiva dilatazione dei capillari sanguigni, che apportando più sangue alla pelle, causano la comparsa di rossore, edema, papule e pustole. “La presenza di lesioni vascolari in parti visibili del corpo, come il volto e le gambe, ha un forte impatto negativo sulla qualità della vita delle persone - afferma il dott. Andrea Platamone, medico specializzato in Dermatologia e Venereologia ad Agrigento - che non sempre riescono ad accettarle e tendono a vivere queste imperfezioni come un vero e proprio problema psicologico”.

Per fortuna oggi esistono nuovi rimedi molto efficaci in grado di contrastare patologie ed inestetismi di natura vascolare. “Uno dei più efficaci è sicuramente il laser – continua il Dr. Platamone - in grado non solo di migliorare la gestione terapeutica della rosacea, ma anche di rimuovere con successo le lesioni vascolari dal corpo, come le teleangectasie, gli angiomi congeniti, gli angiomi rubino, o i capillari. Per tutti questi trattamenti vascolari dermatologici, esiste un particolare sistema laser chiamato Duetto MT, che attraverso due differenti lunghezze d’onda, Alessandrite 755 nm e Nd: YAG 1064 nm, permette di effettuare trattamenti estremamente efficaci con la massima sicurezza e tollerabilità per il paziente.

Si tratta di una tecnologia italiana, sviluppata da Quanta System, unica in grado di miscelare queste due lunghezze d’onda in modalità sequenziale o simultanea (Mixed Technology), che posso gestire totalmente ed adattare alle caratteristiche del caso specifico che devo trattare”.