Benessere

Dieta, passato di verdure per dimagrire: la ricetta

Lo schema tipo di un giorno

La dieta del passato di verdure aiuta a dimagrire di un chilo in due fornendo benessere allàorganismo. Si basa principalmente sul consumo di molte verdure di stagione. Lo schema dietetico è facile da seguire, ecco cosa si mangia in un menù tipo.

Colazione con un centrifugato di verdure e uno yogurt magro. Spuntino: una macedonia di frutta senza aggiunta di zucchero. Pranzo: un passato di verdure e una mela. Merenda: due fette di anans o due carote. Cena: un passato di verdure e una fetta di pane integrale. Ecco un esempio per il passato di verdure e quali ingredienti non devono mancare: carote, cipolle, zucchine e sedano. le carote contengono betacarotene e vitamina A e hanno proprietà antiossidanti e antisettiche; le cipolle contengono vitamina C, B6, calcio e acido folico e hanno proprietà antibatteriche e antibiotiche oltre a migliorano il funzionamento del sistema respiratorio; le zucchine contengono potassio, fosforo, ferro, calcio e magnesio e anche vitamine A,B,C e hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie; il sedano contiene vitamina K e ha proprietà digestive, drenanti e depurative.

Questo schema dietetico non può essere seguito oltre i due giorni in quanto potrebbe avere degli effetti collaterali. Inoltre raccomandiamo come facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista. questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza. Ogni notizia o consiglio su diete o regimi alimentari pubblicate nel nostro sito devono intendersi al solo scopo informativo. Tali informazioni non devono mai sostituire la consulenza personalizzata di un medico dietologo o nutrizionista.

Pertanto, ogni decisione presa sulla base di queste indicazioni dev’essere intesa come personale e secondo propria responsabilità. Un programma alimentare indicativo infatti, non può in ogni caso sostituirsi alle scelte del Medico, che rimane sempre il decisore ed il responsabile finale.