Caffè Moak e Antica Dolceria Bonajuto hanno pensato di donare una palma

Modica, si celebrano i 10 anni della scomparsa di Belgiorno

Scrittore e giornalista modicano

Il 16 ottobre, si celebrano i 10 anni dalla scomparsa dello scrittore e giornalista modicano Franco Antonio Belgiorno. Per l'occasione Caffè Moak e Antica Dolceria Bonajuto hanno pensato di donare una palma da posizionare - in sostituzione di quella colpita dal punteruolo - nell'aiuola dello spiazzo sottostante la chiesa di San Pietro, restituendo così alla città uno spazio di interesse culturale conosciuto come il “Quadrato della Palma”.

Merito di Ciccio Belgiorno che con gli amici Franco Ruta, il libraio Francesco Trombadore e, in qualche occasione con il Maestro Piero Guccione, trascorrevano interi pomeriggi proprio in quel luogo a disquisire di cultura. Moak da anni, all'interno del concorso Caffè Letterario, dedica alla memoria di Franco Antonio Belgiorno (presidente di giuria delle prime edizioni) il premio “Il Quadrato della Palma”, assegnato all'autore più giovane e che quest'anno verrà proclamato il prossimo 27 ottobre durante la Serata di Premiazione. In vista della data dell'anniversario, Moak e Bonajuto hanno quindi coinvolto anche il Comune di Modica, chiedendo al sindaco Ignazio Abbate - in una lettera formale inviata lo scorso settembre - di voler accogliere la proposta.