Attivita' di controllo dei carabinieri

Due arresti e diverse denunce a Vittoria

Effettuati numerosi posti di controllo

Due arresti, diverse denunce e decine di persone controllate. E’ il bilancio dell’attivita’ svolta, durante la settimana, dai carabinieri della Compagnia di Vittoria, attraverso le Stazioni di Chiaramonte Gulfi, Acate, Scoglitti e Comiso.

In particolare, sono stati effettuati numerosi posti di controllo, sia nelle aree rurali che nelle periferie dei principali centri urbani, eseguite numerose perquisizioni, domiciliari, personali e veicolari. All’esito di tale attività: i carabinieri della Stazione di Comiso hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di furto aggravato di energia elettrica un italiano 48enne, con precedenti di polizia, e la sua convivente di 25 anni. Nello specifico, a seguito di un mirato controllo esperito dai Carabinieri congiuntamente a personale specializzato dell’ENEL, all’interno della loro abitazione è stata accertata la realizzazione di un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica mediante apposito bypass di fili, cagionando un danno erariale stimato di 2.600,00 euro circa.

L’intero materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, e gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati tradotti presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall’autorità giudiziaria di Ragusa. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno deferito in stato di libertà: un 30enne romeno per il reato di evasione, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, poiché sorpreso mentre passeggiava in una via distante dal luogo di detenzione, senza alcuna autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria; per il reato di violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di P.S.: un 34enne e un 31enne di Vittoria, entrambi sottoposti alla misura della sorveglianza speciale di p.s., poiché sorpresi insieme mentre consumavano bevande; un tunisino di 35anni, pregiudicato, in atto sottoposto alla sorveglianza speciale di p.s. con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, poiché non è stato trovato in casa negli orari previsti; un italiano 18enne di Vittoria frazione Scoglitti, per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere poiché, a seguito di un controllo alla circolazione stradale, è stato trovato in possesso di un tirapugni abilmente occultato nel vano oggetti del proprio ciclomotore.

Nel medesimo servizio, i Carabinieri della Compagnia di Vittoria hanno anche segnalato alla Prefettura di Ragusa per uso di sostanze stupefacenti, tre italiani e un romeno, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, poiché trovati in possesso di sostanza stupefacente del tipo Hashish e Marijuana (sequestrati un quantitativo complessivo di oltre 20 grammi di droga).