Giornata nazionale del veicolo d'epoca

Raduno di auto e moto a Ragusa: oggi in piazza Liberta'

Per protestare contro leggi e regolamenti

Oggi, domenica 23 settembre, è la giornata nazionale del veicolo d'epoca e in tutta Italia i club organizzano dei raduni statici per sensibilizzare l'opinione pubblica affinché leggi e regolamenti non penalizzino questa passione che, oltre a contribuire alla conservazione del motorismo, crea movimenti economici attraverso tutto il sistema indotto collegato.

Anche il Veteran Car Club Ibleo, che in provincia di Ragusa promuove due appuntamenti di rilievo come Moto storiche nel barocco ibleo a maggio e la rievocazione dell’Autogiro della provincia di Ragusa a settembre, parteciperà e, anzi, ha indetto un momento di sensibilizzazione che si terrà oggi, a partire dalle 9, in piazza Libertà. “Non possiamo non pensare – sottolinea il presidente del Veteran, Antonino Provenzale, che, a nome di tutto il direttivo, ha partecipato a un convegno sull’argomento tenutosi a Roma, nella sala Koch di palazzo Madama, aperto dal presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, organizzato dall’Asi, nel corso del quale è stato chiarito che le auto d’epoca generano attività di acquisto, mantenimento e turismo per 2,2 miliardi di euro all’anno – che adesso si vogliono attivare regole così stringenti, soprattutto sulla scorta di direttive che arrivano dall’Unione europea, che rischiano di penalizzare in maniera pesante l’intero settore.

E, naturalmente, noi che in questo mondo operiamo, non ci stiamo. E ci teniamo a fare sentire con forza la nostra voce”. Domani, dunque, in piazza Libertà, dove si raduneranno i soci del club Veteran con auto e moto, ci sarà una vera e propria attività di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini e delle istituzioni.