Viaggi

Come risparmiare su un viaggio in crociera

Turisti in aumento sulle citta' galleggianti

La crociera sta conquistando sempre più turisti che scelgono di trascorrere le proprie vacanze a bordo di quelle che sono diventate vere e proprie città galleggianti, attrezzate per qualsiasi tipo di attività.

Anche l’estate 2018, infatti, ha fatto segnare numeri importanti per quanto riguarda le prenotazioni ed immaginiamo che il trend continui ad essere positivo anche per l’anno prossimo visto che molti utenti si stanno già informando sul web alla ricerca di offerte che sono sempre presenti su siti che permettono di prenotare una crociera. Anche con questa tipologia di vacanza c’è la possibilità, facendo attenzione, di risparmiare non pochi soldi in vacanza. Innanzitutto è bene informarsi sul viaggio che si sta per prenotare. Già al momento della prenotazione oltre a farvi prendere dall’entusiasmo, trovate la giusta concentrazione e stilate una lista di tutti i costi della vacanza stessa.

Dal prezzo di listino, al prezzo delle tasse portuali, a quello delle mance e delle quote di servizio (informatevi se la Compagnia con la quale intendete prenotare le inserisce come obbligatorie o meno). Leggete sempre bene tutto, non tralasciate nulla: in questo modo è più semplice stilare un prezzo reale e non quello “civetta” che molto spesso è pubblicizzato. Bisogna prestare attenzione a qualsiasi particolare, cercando il listino prezzi bevande e facendo un calcolo se non convenga per un centinaio di euro in più di fare un all inclusive bevande. Se avete dei dubbi sulle mance o le quote di servizio chiamate il servizio clienti della Compagnia e chiedete spiegazioni in merito!

Dal momento in cui avete il numero di prenotazione, collegatevi subito nel sito della compagnia prescelta e collegatevi col vostro account, in modo da visualizzare subito tutto ciò che potete prenotare prima: ciò permette quasi sempre un risparmio, specie con i pacchetti, che comprati a bordo costano sempre di più! Anche in crociera, come in qualsiasi altro tipo di vacanza, è fondamentale essere assicurati. Ad esempio un problema tecnico alla nave, per cui o non può garantire la partenza e voi nel caso foste sprovvisti di assicurazione perdereste tutto, oppure si saltano tappe previste oppure ci si fa male a bordo, o si ha bisogno di un medico specialista che a bordo di sicuro non troviamo.

Il ventaglio di possibilità è così vasto che perdere una marea di soldi (il solo consulto medico a bordo vi costerà sui 90 euro, subito accreditati nel vostro conto), solo per non aver sottoscritto una polizza viaggi per pochi euro, è davvero ridicolo! Per le escursioni è bene cercare le info sui porti di arrivo che si trovano online. queste guidano i turisti appena sbarcati in escursioni mirate, in piccoli gruppi, in luoghi fuori dai circuiti soliti a prezzi concorrenziali. Oppure guida in mano e via all’avventura, alla scoperta di tutto ciò che la tappa ci offre (stando sempre attenti a non sforare col tempo e a rimanere a terra!), usando mezzi come bus o tram.