Benessere

Dieta drenante: aiuta a dimagrire in 5 giorni

Lo schema dietetico

La dieta drenante prevede il consumo di alcuni alimenti che aiutano l’organismo a liberarsi dalle tossine e puo’ far dimagrire fino a 3 chili in un 5 giorni. Durante la dieta si possono consumare carne, formaggio, affettati magri o uova 1 volta la settimana e 3 volte il pesce.

I dolci, invece, solo saltuariamente mentre sono aboliti tutti gli snack salati e le bevande alcoliche e gasate. Ma vediamo cosa prevede lo schema dei 5 giorni che sottolineiamo non puo’ essere prolungato oltre termini consigliati. Primo giorno: colazione con una coppetta di frutti di bosco, un tè o acqua. Spuntino: 30 g di frutta secca. Pranzo: una vellutata di porri, patate e zucchine con qualche crostino. Merenda: una mela o una spremuta di agrumi. Cena: insalata con riso integrale, verdure grigliate. Secondo giorno: colazione con un tè verde con una fetta di pane di segale e marmellata biologica. Spuntino: una centrifuga di frutta con ananas e kiwi. Pranzo: insalata di indivia e una macedonia senza zucchero. Merenda: una mela o due carote. Cena: un passato di fagioli o piselli, insalata mista e una fetta di pane integrale.

Terzo giorno: colazione con una centrifuga di mela e carota. Spuntino: due fette di ananas. Pranzo: insalata di patate lesse e una macedonia di frutta. Merenda: una spremuta di arancia. Cena: insalata verde con frutta secca, semi tostati, due fettine di melone. Quarto giorno: colazione con una tazza di latte parzialmente scremato o vegetale con cereali integrali. Spuntino: una barretta ai cereali o una tisana al finocchio. Pranzo: 50 grammi di pasta con pomodoro fresco e basilico e zucchine cotte al vapore. Merenda: una macedonia. Cena: una porzione di lenticchie o ceci.

Quinto giorno: colazione con uno yogurt magro o 1 tazza di latte parzialmente scremato con cereali integrali, 2 albicocche. Spuntino: una pesca. Pranzo: un’insalata di farro integrale con pesto, pomodori e basilico, insalata verde mista. Merenda: due fette di ananas. Cena: una zppa di verdure e legumi con un cucchiaino di semi oleosi. Come facciamo sempre in tutte le diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di consultare il proprio medico di famiglia o uno specialista prima di cominciare qualsiasi tipo di regime alimentare dietetico. Questa dieta non e’ adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza.