Auto

Una Ford Special a Modica per l'Autogiro di Ragusa

Tra i palazzi barocchi

Le “vecchie signore” sotto i riflettori del barocco. Le automobili d’antan che stanno animando la XXIII edizione dell’Autogiro della provincia di Ragusa si sono rese protagoniste, ieri sera, di una suggestiva prova di abilità lungo il corso Umberto di Modica, la strada principale della città della Contea che, nonostante l’ora tarda, era stracolma di appassionati e di persone che hanno applaudito al transito delle vetture.

Dopo la visita guidata che aveva consentito ai partecipanti, durante il periodo pomeridiano, di apprezzare le bellezze monumentali e paesaggistiche della città e dopo la cena ospitata in un locale di piazza Corrado Rizzone, all’aperto, in una cornice suggestiva, ha preso il via la competizione vera e propria. Oltre cinquanta equipaggi, a bordo di Ferrari d’epoca, Mg, Lancia, Fiat e altri marchi di prestigio, si sono sfidati facendo affidamento sulla propria bravura ed esperienza e cercando di superare gli avversari sul filo dei millesimi di secondo.

La prova di abilità, infatti, comporta il fatto che pilota e navigatore possano gestirsi all’unisono allo scopo di percorrere i tratti delineati rispettando le indicazioni cronometriche e cercando di evitare le penalità. E’ stata una significativa dimostrazione che, tra l’altro, ha coinvolto il corso Umberto per tutta la sua lunghezza. Un modo, anche, per promuovere l’Autogiro e per esaltare le capacità organizzative del Veteran Car Club Ibleo che, da anni ormai, si occupa di gestire gli aspetti organizzativi di questo evento motoristico, di certo tra i più interessanti della provincia di Ragusa.

La kermesse prosegue anche oggi. Alle 12 ci sarà, infatti, il trasferimento del gruppo alla stazione ferroviaria di piazza del Popolo. Alle 12,35 la partenza in treno per Donnafugata. Alle 13 l’arrivo e il pranzo. Alle 16 la visita al castello. Alle 18 il trasferimento del gruppo in stazione e subito dopo la partenza per Ragusa. Alle 19 l’arrivo e il rientro in hotel. Alle 20,30 la cena di gala che sarà caratterizzata dallo spettacolo musicale dei fratelli Lastrada. Domani, invece, domenica 9 settembre, la partenza alle 9 con il transito a Ibla, il suggestivo quartiere barocco della città di Ragusa.

Alle 9,30 si darà il via alle prove di abilità, il secondo appuntamento del genere previsto dalla competizione di quest’anno, in via Monelli, quindi una delle aree più suggestive del quartiere barocco. Subito dopo si farà rientro in hotel. Qui, alle 13, si terrà il pranzo, la cerimonia di premiazione e il commiato. A partecipare anche la polizia di Stato grazie al diretto interessamento del questore Salvatore La Rosa. L’equipaggio Ps è in gara con la storica Alfa Romeo Giulietta 1300 del 1957 che ha segnato un’epoca per la Polizia di Stato in quanto utilizzata nei servizi istituzionali tra la metà degli anni ‘50 ed i primi anni ‘60.