Guardia di Finanza

Torino, Gdf sequestra oltre 26 mila prodotti non sicuri

Non conformi alla normativa sulla sicurezza

Nei giorni scorsi, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino, al termine di una mirata attività info-investigativa, hanno effettuato un importante intervento operativo, a contrasto delle frodi in commercio, che ha consentito due ingenti sequestri per un totale di oltre 26.000.000 di articoli con indicazioni merceologiche mendaci e/o non conformi alla normativa sulla sicurezza dei prodotti.

Circa 1.400.000 i monili e gli accessori d’abbigliamento riportanti false indicazioni qualitative in relazione alla qualità ed alla provenienza delle pietre dure preziose e semipreziose risultate essere, poi, prodotte artificialmente con pasta vitrea o ceramica con inserti e minuterie falsamente marchiate argento ma di fatto composte di rame e nichel. Turchese, Corallo Rosso, Ambra, Lapislazzuli, Perle e la più celebre Perla nera di Tahiti ovvero Ematite o Madreperla sono alcune delle ingannevoli indicazioni riportate sulle collane ed i bracciali esposti in vendita.

L’ingente quantitativo di prodotti illeciti è stato trovato dai Finanzieri del Gruppo di Torino presso un deposito situato nello storico quartiere di “Porta Palazzo” nella disponibilità di un imprenditore cinese e presso il negozio di un cittadino bengalese sito nel quartiere di “San Salvario”.