Calcio

Modica batte Atletico Scicli a Ragusa

I tigrotti accedono al secondo turni

Il Modica di Franco Rappocciolo bissa il successo della gara di andata contro l'Atletico Scicli e va avanti nella competizione. Sul manto erboso dello stadio “Aldo Campo” di Ragusa i “Tigrotti” hanno confermato i progressi dopo una settimana in più di preparazione e hanno meritato il passaggio del turno contro un Atletico Scicli che è calato vistosamente nella seconda frazione di gioco.

Il Modica ha cercato di manovrare il gioco sull'asse Fusca – Gatto cercando in avanti gli spunti di Pecorari e Caccamo. Al 14' il primo pericolo della gara è però per la porta modicana. Donzella batte un calcio piazzato dal vertice sinistro dell'area di rigore modicana e con una traiettoria che scavalca Jaye “scheggia” la traversa. Risponde il Modica al 18' con Pecorari che ruba palla al limite, entra in area dal lato corto salta un avversario e tira con palla che finisce a lato. Al 26' il Modica passa in vantaggio. Caccamo scatta sul filo del fuorigioco, s'invola solitario in area avversaria aspetta l'uscita di Lutri e lo batte con un rasoterra. Al 40' Gatto approfitta di un “liscio” di Santospagnuolo, si presenta davanti a Lutri, ma il suo tiro dal limite finisce di poco alto sulla traversa. Al 43' Petriliggeri s'incunea in area avversaria, ma al momento del tiro è contrato in scivolata da Buscema, la sfera resta in possesso del centrocampista sciclitano che dal fondo campo fa partire un tiro cross bloccato in due tempi da Jaye.

Al 46' doppia occasione per l'Atletico Scicli. Un traversone dalla sinistra pesca in area Scifo che di testa indirizza in porta con Jaye che in tuffo respinge, la sfera arriva a Gennuso che batte a botta sicura, ma Jaye con un balzo “felino” riesce a deviare in angolo. Si va così al riposo con il Modica in vantaggio di misura. Nella ripresa al 1' Caccamo con una bella azione personale si libera per il tiro dal vertice destro dell'area avversaria, ma una deviazione provvidenziale mette la sfera in angolo. Al 5' arriva il raddoppio modicano. Un cross dalla destra è preda di Pecorari che di testa alza la sfera a campanile, Lutri in presa alta si fa scivolare il pallone dalle mani e Gianmarco Galfo entrato a inizio ripresa con la punta del piede lo depone in rete.

Al 14' bella azione di Galfo che sulla sinistra serve Guastellini che arriva sul fondo e crossa a rimorchio per lo stesso Galfo che di prima indirizza in porta, la sfera sbatte sul palo e arriva sui piedi di Stefano Sammito che a porta vuota calcia male e mette la sfera tra le mani di Lutri. Al 23' il terzo gol. Pitino serve al limite Caccamo che prende la mira e lascia partire un “missile” che s'insacca nel sette alla sinistra dell'incolpevole Lutri. Al 28' Donzella si smarca sulla sinistra e riceve palla entra in area e tira rasoterra sul primo palo, Jaye si distende in tuffo e respinge, poi Basile spazza in angolo.

Al 38' arriva il gol della bandiera sciclitano. Carnemolla vince il duello sulla sinistra con Guastellini entra in area dal lato corto e crossa basso. La sfera passa tra una selva di gambe e arriva sui piedi di Campailla che controlla e da pochi passi insacca, poi non succede più nulla e dopo 5' di recupero l'ottimo Vincenzo Vacca manda le due squadre negli spogliatoi con il Modica che accede con merito al turno successivo e si prepara con il morale alto all'inizio del campionato.