Diocesi

La Nisciuta a Monterosso Almo

Per San Giovanni Battista

Uno, mille colori. All’improvviso saettano nell’aria. Per moltiplicare l’atmosfera di festa che già pervade tra fedeli e devoti in attesa del momento clou. Un grande bagno di folla, questa mattina, ha caratterizzato, a Monterosso Almo, il tradizionale momento della “Nisciuta”, l’uscita del simulacro di San Giovanni Battista, patrono e protettore del centro montano, dalla chiesa a lui dedicata.

Gli “nzaiarieddi” multicolore hanno fatto da cornice al grande impegno profuso dai portatori che, tra il trionfo generale e le acclamazioni di giubilo, hanno calato il simulacro, portandolo a spalla, dal sagrato sino alla piazza che rappresenta il cuore di Monterosso Almo per fare in modo che San Giovanni potesse ricevere il caloroso abbraccio dei propri fedeli. Un momento straordinario celebrato dall’intera comunità, sindaco Salvatore Pagano in testa, in occasione della messa solenne di questa mattina che è stata presieduta dall’arciprete, don Giuseppe Antoci.

Una volta in piazza, il simulacro, come detto, è stato attorniato dall’affetto dei devoti oltre allo straordinario rito riservato come da tradizione ai neonati, a ognuno dei quali è stata impartita la benedizione nel nome del santo precursore. Un momento di grande suggestione che, non a caso, ha attirato nel centro montano migliaia di persone, anche dai centri vicini, molti dei quali devoti del Battista. Le iniziative proseguiranno pure nel pomeriggio. Nel frattempo, l’impresa ecologica Busso Sebastiano, la ditta che gestisce il servizio di igiene ambientale sul territorio cittadino, ha garantito una azione di pulizia straordinaria nei luoghi interessati dalla festa per rendere gli stessi più decorosi del solito.

Questi, intanto, gli appuntamenti del pomeriggio. Alle 17 ci sarà la tradizionale cena e alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta da don Mario Cascone. Alle 20 la seconda uscita del simulacro del santo patrono a cui farà seguito la processione per le vie di Monterosso Almo. Alle 22 la “Facciata”, il tradizionale rientro della processione con il simulacro del santo patrono portato a spalla dai fedeli. Alle 22,45, in piazza San Giovanni, la riflessione tenuta da don Cascone. Alle 23, in piazza San Giovanni, lo spettacolare intrattenimento piromusicale curato dalla ditta La Rosa International Fireworks di Bagheria. Alle 23,30, sempre in piazza San Giovanni, ci sarà il grandioso spettacolo pirotecnico curato dalla ditta Fuochi Srl di Chiarenza da Belpasso.

A mezzanotte, in piazza, l’estrazione della lotteria San Giovanni Battista e, a conclusione, ci sarà il rientro della processione e la reposizione del simulacro del santo patrono sull’altare maggiore. Ieri sera, intanto, grande partecipazione al concerto tenuto da Paolo Meneguzzi e da Deborah Iurato. Due talenti della canzone italiana sono stati fatti esibire a Monterosso in occasione della festa del patrono. Una circostanza che ha fatto registrare il sold out in piazza. E numerosi sono stati gli applausi rivolti ai due artisti a dimostrazione del fatto che gli stessi continuano a riscuotere grande entusiasmo oltre al notevole consenso da parte del pubblico. Insomma, sta per andare in archivio una edizione da ricordare dei festeggiamenti in onore di San Giovanni Battista, patrono e protettore di Monterosso Almo.