Cna

Raccolta differenziata nella zona artigianale a Ragusa: porta a porta

Anche nell'area industriale

La Cna comunale di Ragusa ha di nuovo incontrato, nei giorni scorsi, l’Amministrazione comunale per risolvere la questione legata al servizio della raccolta differenziata dei rifiuti lungo il territorio della zona artigianale e dell’area industriale.

Erano presenti il sindaco, Peppe Cassì, titolare anche della delega all’Ambiente, con i dirigenti di settore, Francesco Scrofani (Tributi) e Giuseppe Giuliano (Ambiente). La Cna, invece, era rappresentata dal presidente comunale, Santi Tiralosi, con il responsabile organizzativo, Antonella Caldarera, e dal responsabile territoriale dell’Ambiente, Giuseppe Brullo. Presenti anche i rappresentanti dell’Ati che gestisce il servizio, Maurizio Busso e Augusto Baracco. La raccolta differenziata, a partire dal 3 settembre, sarà effettuata anche sui territori delle aree in questione, come previsto d’altronde dal capitolato d’appalto.

Questo significa che, in questi giorni, l’Ati distribuirà i mastelli agli opifici i cui titolari saranno chiamati a effettuare la raccolta così come previsto dall’apposito calendario. Il servizio sarà effettuato porta a porta. Inoltre, sono state poste le basi per una revisione del regolamento vigente della Tari allo scopo di venire meglio incontro alle esigenze delle imprese. “Ringraziamo il sindaco Cassì e l’amministrazione comunale – afferma il presidente Tiralosi con il responsabile organizzativo Caldarera – per essere venuti incontro alle sollecitazioni della nostra associazione di categoria. Auspichiamo che il servizio possa partire con tutti i crismi e che, in caso di anomalie, possano verificarsi ulteriori confronti al fine di registrarlo nella maniera migliore”.