Cronaca

Infastidito dal fumo del barbecue spara al vicino di casa

L'indagato avrebbe confessato

Fermato la scorsa notte in un magazzino alla Marinella a Palermo Pietro Billitteri, 60 anni, che ieri sera avrebbe ucciso Cosimo D'Aleo, vicino di casa che abita al piano terra della palazzina in via Sferracavallo 130.

L'indagato vive al primo piano della stessa palazzina e durante l'interrogatorio avrebbe confessato il delitto: "Il vicino faceva il barbecue per strada e impuzzava il mio terrazzo". Secondo le prime indagini i due uomini litigavano sempre per questioni di vicinato mesi. Ieri Billitteri - anche secondo alcuni testimoni- si è lamentato del fumo che dalla strada saliva fino a casa sua poi è andato nel suo appartamento ha preso una pistola e ha sparato a D'Aleo. Quindi è fuggito a bordo della sua Ford Fiesta ritrovata in via Verne. I poliziotti l'hanno fermato con l'accusa di omicidio.