Vigili del fuoco

Marina di Modica, gas tossici da fertilizzante: allarme per residenti

Situazione tornata alla normalita'

Una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Modica con personale specializzato ed attrezzato per eseguire controlli in atmosfera di sostanze irritanti la scorsa notte, poco dopo le 23,30, e’ intervenuta in contrada Ciarciolo a Marina di Modica.

L’intervento e’ stato effettuato dopo che alcuni residenti si sono sentiti male ed hanno segnalato la presenza di un fastidioso puzzo in una vasta zona della contra al confine con il teritorio di Scicli. Giunti sul posto i vigili del fuoco grazie agli appositi strumenti utilizzati in questi casi sono giunti in una serra per la produzione di prodotti orticoli nella quale era stato usato “VAPEM”, fumigante per la disinfezione dei suoli, ed hanno riscontrato che nel terreno dopo l’utilizzo del fertilizzante non era partita l’irrigazione come invece prevede la procedura dopo il trattamento. Pare che la ragione sia legata al mancato malfunzionamento dell’impianto di irrigazione che ha dato cosi’ vita alla diffusione del fumigante e a vari fastidi oculari e e non solo per tutti i residenti.

Dopo aver rintracciato il proprietario e’ stata avviata l’irrigazionedel suolo che ha fatto ridurre gradatamente la diffusione in aria del fertilizzante. Sul posto e’ intervenuto anche il personale dell’A.R.P.A. dell'Ufficio Igiene Pubblica dell'ASP, e del Comando di polizia Municipale di Modica, che hanno subito dopo invitato i residenti a far rientro nelle loro abitazioni. L’intervento è stato ultimato oggi intorno alle ore 13,30. “Nessun pericolo per gli abitanti delle case limitrofe un fondo adibito a serre, che hanno rischiato un’intossicazione a causa di un fertilizzante impiegato che, per un malfunzionamento dell’impianto, ha diffuso nell’aria circostante gas tossici, dannosi alla salute. E’ mio dovere ringraziare i Vigili del Fuoco, gli addetti dell’ARPA di Ragusa, i vigili sanitari, la Polizia di Stato di Modica e la Polizia Locale e quanti si sono prodigati sin dalle prime ore del mattino per superare questa critica situazione che ha trovato soluzione grazie all’intervento tempestivo degli organi preposti”.

E’ quanto ha dichiarato il vice Sindaco di Modica, Rosario Viola, che alle due di questa mattina è intervenuto sul luogo rispondendo alle chiamate urgenti dei residenti che spontaneamente hanno abbandonato le case a motivo dell’aria irrespirabile. “Qualche ora fa, continua il vice Sindaco Viola, mi hanno informato che sia i Vigili del Fuoco che i funzionari dell’ARPA hanno effettuato delle verifiche sulla salubrità dell’aria con gli appositi sensori in tutta l’aria interessante entrando anche nelle abitazioni che hanno dato esito negativo e quindi tutto è rientrato nella normalità.

L’occasione mi è data per raccomandare agli operatori agricoli di usare con la massima prudenza e accortezza questi prodotti destinati alla concimazione dei terreni, tale raccomandazione infatti è stata resa nota dagli organi competenti agli interessati, al fine di evitare danni all’ambiente circostante e alle persone soprattutto. Agli abitanti del luogo raccomandiamo per alcuni giorni di fare un uso alimentare attento e scrupoloso dei prodotti del proprio orto”.