Rifiuti

Campagna estiva contro abbandono rifiuti a Modica e Siracusa

Iniziativa di FISE Assombiente

Sbarcherà il prossimo 8 agosto sulle suggestive spiagge di Siracusa Marina e Foro Vittorio Emanuele II e Cala Rossa e a Marina di Modica (Piazza Mediterraneo) la campagna contro l’abbandono dei rifiuti “#NoLittering, Non abbandonarmi!”, promossa da FISE Assoambiente, l’Associazione delle imprese che operano nei servizi di igiene ambientale, recupero e smaltimento dei rifiuti e delle bonifiche, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente.

La campagna contro l’abbandono in aree pubbliche di piccoli rifiuti (cartacce, bottiglie, gomme da masticare e mozziconi di sigarette) è stata avviata a livello nazionale sui social lo scorso 10 luglio e raggiungerà fisicamente la Sicilia l’8 agosto con la distribuzione di materiale informativo e di buste per la raccolta e il conferimento di rifiuti organici e indifferenziati. L’iniziativa è promossa in collaborazione il Consorzio Italiano Compostatori, e le aziende IGM Rifiuti Industriali e IBI Plast srl. Per rendere davvero social l’iniziativa, in grado cioè di coinvolgere e promuovere nuovi virtuosi comportamenti, l’Associazione ha deciso di integrare gli strumenti digitali con iniziative concrete sul territorio.

Oltre, quindi, alla campagna sui social network attraverso immagini attenzionali e creative e brevi video didascalici, il progetto invita gli utenti a immortalare concrete azioni di pulizia e di rimozione di propri o altrui rifiuti da luoghi visitati attraverso la pubblicazione di foto, taggando l’Associazione e indicando gli hashtag #pulisci&scatta #NoLittering. FISE Assoambiente ha scelto alcune splendide location vacanziere da adottare e in cui promuovere fisicamente la campagna mettendo a disposizione materiale informativo e buste per le azioni di pulizia. “Il fenomeno del littering, l’abbandono di piccoli rifiuti senza far uso degli appositi contenitori”, osserva il Direttore FISE Assoambiente - Elisabetta Perrotta, “è un atteggiamento particolarmente evidente, secondo alcuni studi, nel periodo estivo soprattutto nelle zone ricreative e nei luoghi di transito; atteggiamento che costringe molti comuni in Italia a investire cifre consistenti per gestire l’abbandono di questi piccoli rifiuti e mantenere puliti gli spazi pubblici.

Per questo abbiamo deciso di rinnovare e ampliare la nostra campagna, aggiungendo alla dimensione social anche il concreto impegno sul territorio. Abbiamo deciso di coinvolgere alcune location siciliane in quanto è un territorio in cui sta crescendo il fermento culturale attorno ai temi dell’economia circolare e in quanto siamo convinti che per proteggere l’ambiente sia fondamentale il contributo anche dei cittadini, attraverso comportamenti più ecosostenibili, tesi a ottenere nuove risorse dalla corretta gestione dei rifiuti”. Quest’iniziativa si iscrive nel più ampio impegno dell’Associazione in attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica in campo ambientale.