Estate

Vacanze sicure: il controllo dell'auto prima della partenza

Punto fondamentale la pompa del freno anteriore

È tempo di vacanze, di divertimento e di serate all’insegna dell’amicizia e dell’allegria. Le mete estive si riempiono di turisti che giungono da ogni parte d’Italia, ma non solo.

Prima di mettersi in auto, però, è bene effettuare il controllo dell’auto che dovrà effettuare kilometri e kilometri per raggiungere le spiagge tanto desiderate. Il punto fondamentale è controllare la pompa del freno anteriore anche se si tratta di moto, in quanto è indispensabile per la sicurezza del viaggio. In primis è bene controllare acqua e olio. Queste due sono operazioni che è possibile fare anche da soli. Aprite il cofano e per verificare il livello dell’olio controllate l’apposita asticella e se è necessario rabboccate. Se è giunto il momento di un cambio totale non rimandate, è sempre meglio avere un’auto al top prima di partire. Allo stesso modo controllate i liquidi di raffreddamento del radiatore e dell’olio freni, oltre a quello del tergivetri.

Per quanto riguarda le gomme, controllate che lo spessore delle gomme sia quello stabilito per legge e che la pressione sia adeguata. Potete farlo in qualsiasi distributore di carburante o dal gommista, che provvederà a rigonfiarle se fossero eccessivamente sgonfie.
Se è estate è sufficiente controllare solo la pressione.Se è inverno, è obbligatorio tenere in auto catene o gomme invernali e se non le avete ancora montate, conviene cambiarle per avere il massimo della sicurezza, abbiamo scelto di suggerirvi quelle Pirelli che fanno davvero la differenza nel controllo su strada.Per finire controllate che i bulloni delle ruote siano ben stretti.

Prima di mettervi in viaggio controllate che tutte le luci funzionino perfettamente, stop compresi e ricordatevi di tenere a bordo il giubbotto catarifrangente e il triangolo d’emergenza.Se volete che il viaggio sia oltre che sicuro anche confortevole vi consigliamo di dare un’occhiata anche al climatizzatore. Se è necessario sostituite i filtri antipolline, la ventola ecc.
Assicurarsi che l’autovettura sia stata sottoposta a revisione ministeriale, che si fa a scadenze fisse: a quattro anni dalla immatricolazione e poi ogni due anni. Senza revisione si rischia una multa di 170 euro (e il fermo dell’automobile se a un secondo controllo la revisione risultasse ancora non compiuta) ma soprattutto non si è certi che l’autoveicolo sia in sicurezza, garantito da un artigiano qualificato perlomeno fino al momento del controllo standard periodico.

Assicurazione e bollo validi possono evitare spese ingenti. Qualche dimenticanza può capitare, soprattutto se non si utilizza l’automobile di continuo. Meglio approfittare dei preparativi pre-vacanze per un controllo accurato. Per quanto riguarda il bollo auto, l’omesso pagamento può far scattare le sanzioni di Equitalia. Più grave la mancata copertura assicurativa. Assicurarsi contro la responsabilità civile per danni a terzi è obbligatorio. Circolare sprovvisti della copertura assicurativa porta al blocco della circolazione dell’autoveicolo e al pagamento di una multa tra i 779 e i 3119 euro. Oltre al pagamento integrale di eventuali danni arrecati a terzi.