Eventi

Lions Club Distretto Sicilia, primo appuntamento del nuovo anno sociale

Il Governatore Vincenzo Leone suona la carica

E’ iniziato con il giusto e necessario entusiasmo il nuovo Anno Sociale per i Dirigenti del Lions Club del Distretto Sicilia 108YB. A suonare la carica il nuovo timoniere, il Governatore, Vincenzo Leone, medico ematologo di Castelvetrano.

Direttore della U.O.S. Dipartimentale di Ematologia presso il P.O. Vittorio Emanuele II, ASP di Trapani, al suo attivo anche attività di docenza presso le Scuole per Infermieri professionali e la partecipazione a corsi di aggiornamento ed eventi formativi in ambito ematologico, internistico ed oncologico. Da oltre 10 anni Vincenzo Leone collabora con l’AIL, l’Associazione per la lotta alle Leucemie, ai linfomi ed al mieloma. E’ stato lui stesso donatore di midollo osseo. Un uomo la cui sensibilità verso chi ha più bisogno è nota. Ed anche al Seminario delle cariche che si è svolto nei giorni scorsi a Petrosino (Marsala) il suo stile e il suo impegno sono emersi con vigore.

E così ai Dirigenti che lo accompagneranno per il nuovo anno sociale ha spiegato come interpretare il motto “Passione, Azione, Condivisione” ingredienti di un successo lionistico che guarda alla centralità, anche geografica, della terra di Sicilia. I Lions sono stati e saranno protagonisti nel dare risposte al “Bisogno”. Il Governatore, al ritorno da Las Vegas, dove si è svolto il Congresso Mondiale, ha tracciato le linee di lavoro che sono state accolte con grande entusiasmo scandito da lunghi applausi di approvazione. Il Seminario delle Cariche ha apertoì l’Anno Sociale e il Governatore Vincenzo Leone ha messo in campo la sua squadra; ha chiesto con forza ai tanti Dirigenti presenti provenienti da tutta la Sicilia di essere rappresentato e quindi aiutato, a portare a buon fine il suo programma, Rivolgendosi a tutti i Lions siciliani: “Ognuno di Voi è stato scelto, o votato perché ritenuto meritevole della grande responsabilità di essere Leader, guida, forza trainante nei Club come nel Distretto”. Le drizze consentano di portare a riva le vele.

Questo il pensiero del del Governatore che intende navigare convinto delle inevitabili difficoltà, ma che è altrettanto convinto che riporterà tutti con successo e a fine percorso, tutti cresciuti di un Anno di Grande Servizio. Una due giorni, quindi, densa di eventi che ha avuto il via ufficiale con la Consulta dei Past Governatori ed il primo Gabinetto Distrettuale che ha visto l’insediamento con la relativa presentazione dei Componenti l’organismo Distrettuale composto dai nove Presidenti di Circoscrizione ed i 26 Presidenti di Zona che nel corso della seduta hanno evaso positivamente ben 12 punti all’Ordine del Giorno. Accogliere 104 squadre (Staff) dei Club siciliani è stato uno spettacolo; partecipare nel pomeriggio del 20 alla presentazione dei campi internazionali lions della gioventù è stato davvero “emozionante”; vedere sfilare le bandiere delle Nazioni di Appartenenza è stato “esaltante”, rimangono impressi nel ricordo fattivo gli interventi di Stefania Trovato, di Aldo Cordaro di Gabriele Miccichè e soprattutto quello dei Giovani dei Campi che nelle loro lingue, assistiti da valenti traduttori hanno reso più facile alla platea seguire e avvertire in tutta la “verace” esperienza questo vissuto di qualche settimana ma che rimarrà per i ragazzi un punto fermo, scolpito nella loro esperienza di Uomini e Donne che crescono nell’esperienza del “We Serve” che solo i LIONS possono offrire.

Gli interventi della Presidenza scanditi da una Cerimoniera brillante e presente in ogni dove senza esitazione alcuna la brava Anna Maria Laura Ingoglia e cioè di coloro i quali rappresentano autorevolmente l’immediato passato come il Past Presidente Internazionale Domenico Messina, il Past Presidente del Consiglio dei Governatori Salvo Giacona, l’Immediato Past Governatore Ninni Giannotta, il Past Governatore e Presidente del Centro Studi Salvatore Ingrassia, il Past Governatore Coordinatore LCIF Vincenzo Spata e i diversi Past Governatori in sala come: Amedeo Tullio, Amodeo Francesco, Giuseppe Scamporrino, Amenta Gianfranco e Francesco Freni Terranova ed il futuro del Distretto che hanno reso il dibattito di notevole pregio. L’intervento conclusivo del Past Direttore Internazionale Domenico Messinaè stato illuminante.

Tutti hanno dato il loro fattivo contributo ed in questo in particolare si sono spesi i due Vice Governatori Angelo Collura e Mariella Sciammetta che hanno assicurato al Governatore Leone il loro massimo contributo in termini fattivi e di solidarietà. Passione, Azione, Condivisione: il Motto che nei suoi termini, dal Governatore Leone, sono stati sviscerati in ogni possibile prospettiva e accompagnati da un pragmatismo di eccellenza; con la visione che parte da quella del Leo per il Leo e che vive oggi l’esperienza della Leadership; riprendendo le linee guida dell’ormai Past Presidente Internazionale NareschAggarwal che ha sottolineato che il Noi vale molto più dell’Io perché l’individualismo non fa crescere l’Associazione; e della Presidente Internazionale GudrunBjortYngvadottir che ci esorta ad usare Testa, Cuore e Fegato per svolgere al meglio il nostro ruolo di Leader completi nella società e nella nostra Associazione.

Da Petrosino parte dal Governatore Leone un messaggio forte e chiaro: Lionismo a 360° alla ricerca del bisogno per rimuoverlo in ogni sua forma; diverse le aree tematiche sulle e per le quali i Lions del Distretto siciliano si concentreremo, tra queste e con paritetica attenzione ci saranno certamente il Diabete, la Fame nel mondo, l’Ambiente, la Vista e il Cancro giovanile, ma sottolinea altresì e a più riprese che è necessario sempre più promuovere la cultura della DONAZIONE, attraverso l'istituzione della giornata distrettuale della DONAZIONE e della promozione della donazione di midollo osseo, la cultura della Solidarietà, attraverso il coinvolgimento delle Imprese, il loro impatto sociale e attraverso accordi di collaborazione tra Distretto ed il Banco farmaceutico; promuovere i principi del “buon governo”, stimolando le Pubbliche Amministrazioni ad offrire maggiori e migliori servizi alle comunità ed infine, e certamente non per ultima promuovere la cultura dell'integrazione tra i popoli, affrontando il fenomeno dell'immigrazione e favorendo i rapporti internazionali fra i paesi del Mediterraneo.