Politica

Vittoria, scioglimento del Consiglio comunale: amarezza di Assenza

Presidente del Collegio dei Questori all'Ars

“La decisione, da parte del Governo nazionale, di sciogliere il Consiglio comunale di Vittoria mi amareggia parecchio”. Per le ricadute negative sull’immagine e sull’economia della città; per il discredito di cui l’intera comunità, in gran parte notoriamente sana e laboriosa, sarà vittima; per le conseguenze nefaste che pagheranno i cittadini.

Vittoria non merita tutto ciò e l’attuale amministrazione comunale paga colpe certamente non sue. Ulteriore amarezza provo nel constatare la gioia di taluni alla notizia dello scioglimento. Quando la partigianeria politica travalica gli interessi generali e l’attaccamento alla propria città, la sconfitta è della democrazia. Ci sentiamo vicini alla città di Vittoria, alle sue forze sane e produttive, certi che sapranno risollevarsi riprendendo presto il cammino di crescita civile, economica e sociale”. Lo dichiara l’on. Giorgio Assenza, Presidente del Collegio dei Questori all’Ars, dopo aver appreso la notizia dello scioglimento per infiltrazione mafiosa del Consiglio comunale di Vittoria.