Segnalazione

Ragusa, troppi furti in abitazioni in contrada Brusce'

Lettera di denuncia

“Ho letto con un misto di sgomento e di preoccupazione la lettera aperta diffusa da un cittadino che chiede controlli per assicurare maggiore sicurezza rispetto ai furti che si verificano in estate nelle zone periferiche di Ragusa.

Una lettera che, purtroppo, trae origine da una esperienza personale di chi l’ha scritta visto che alcune abitazioni private in contrada Bruscè e contrada Cisternazzi, via Ramelli e via Cultrone, sono state visitate dai ladri negli ultimi tempi”. E’ la segnalazione che il presidente dell’associazione politico culturale Ragusa in Movimento, Mario Chiavola, indirizza al sindaco Peppe Cassì, chiedendo di valutare quale la strada migliore da percorrere per attivare controlli sinergici tra la polizia municipale e le forze dell’ordine “visto e considerato – aggiunge Chiavola – che il fenomeno stenta ad essere contenuto e, anzi, con il periodo estivo, quando la maggior parte dei residenti di queste abitazioni si trasferisce lungo la fascia costiera, rischia di amplificarsi ancora di più”.

“Una circostanza – aggiunge il presidente di Ragusa in Movimento – che non possiamo permetterci e che, piuttosto, presuppone un impegno corale. Apprezziamo come sempre il lavoro svolto dalle forze dell’ordine e ci permettiamo di evidenziare le esigenze manifestate da alcuni cittadini ragusani per evitare che tornino a ripetersi questi gesti da condannare. Ci auguriamo che all’appello dei cittadini si risponda in maniera concreta e con un incremento dell’attività di vigilanza”.