Politiche

Comiso, si è insediato il nuovo Consiglio comunale

Tutte le cariche alla maggioranza

Si è insediato ieri pomeriggio il nuovo consiglio comunale di Comiso. Nonostante le richieste dell'opposizione, primo fra tutti l'ex sindaco Filippo Spataro, tutte le cariche sono andate alla maggioranza e la richiesta di concedere la presidenza come segno di distensione e collaborazione è caduta nel vuoto.

In effetti si è ripetuto in senso opposto ciò che era avvenuto nel 2013 quando dai banchi dell'opposizione di allora fu avanzata la stessa richiesta, poi rifiutata dalla maggioranza. Dunque alla presenza del sindaco Schembari, della giunta al completo, e di tutti i consiglieri ad eccezione di Michele Schembari, Presidente del Consiglio con dieci preferenze e cinque schede bianche è stato eletto Salvatore Romano, vicepresidente con nove preferenze e sei schede bianche Valentina Damiata. Le opposizioni avevano chiesto che la Damiata si dimettesse da capogruppo di Comiso Vera, ma la richiesta è stata respinta. Si è dimesso da consigliere l'assessore Biagio Vittoria. Tra le fila del civico consesso Daniela Longo. Piuttosto di preoccuparci di chi sarà il presidente del Consiglio, dobbiamo preoccuparci della città e del suo stato precario ha dichiarato da parte sua il sindaco Maria Rita Schembari, rispondendo fermamente che a Comiso si usa che ad esprimere presidente e vicepresidente sia la maggioranza.