Proposta

Scuola Ragusa, introdurre l'ora di educazione alla cittadinanza

La proposta di D'Asta e Pisana

Introdurre l’ora di educazione alla cittadinanza, come materia curricolare, nelle scuole di ogni ordine e grado. Anche a Ragusa, il 20 luglio, saranno raccolte le firme e si condividerà con i cittadini in cosa consiste la proposta di legge di iniziativa popolare che, con una delegazione di sindaci, è stata depositata in Corte di Cassazione il 14 giugno e che ci si augura possa diventare legge.

Ad annunciarlo il presidente provinciale del Pd, Mario D’Asta, che è anche consigliere comunale a Ragusa, con Agata Pisana, docente ed espressione del Pd. Quella del 20 luglio sarà la prima di una serie di giornate di mobilitazione finalizzate a raccogliere le cinquantamila firme in sei mesi necessarie per il deposito della proposta di legge in Parlamento. “La proposta di legge – spiegano D’Asta e Pisana – punta a far crescere nelle nuove generazioni il senso di appartenenza alla comunità che è la base del vivere civile e solidale. L’ora di educazione alla cittadinanza, oltre a far conoscere i principi costituzionali, investirà su un aumento di consapevolezza rispetto ai beni di tutti e rispetto alle norme comportamentali.

Farà capire, cioè, che il comportamento di ciascuno di noi, si tratti di rispettare una panchina o un concittadino, non è indifferente. Cercheremo di coinvolgere quanta più gente possibile: genitori e giovani, chiunque senta il bisogno di contribuire a questa battaglia di civiltà. L’introduzione dell’educazione alla cittadinanza come materia obbligatoria e con voto, in ogni scuola di ordine e grado – spiegano ancora gli esponenti dem - è estremamente importante. Mai come in questo periodo, si avverte la necessità di intervenire a partire dai banchi di scuola per formare dei buoni cittadini, rispettosi delle istituzioni e delle regole basilari di convivenza, dotati di un grande senso civico e di appartenenza alla comunità in cui vivono.

Per noi l’insegnamento dell’educazione alla cittadinanza ha lo stesso valore delle altre materie scolastiche e ci auguriamo che la stessa rilevanza sia data anche dalle famiglie e dai nostri concittadini in generale." La raccolta firme si terrà a Marina di Ragusa in Piazza Duca degli Abruzzi venerdì 20 luglio alle 18.