Libero Consorzio Comunale

Istituti scolastici Ragusa, 9 milioni per 21 progetti

Per impianti antincendi e ristrutturazione

Il Libero Consorzio Comunale ha partecipato con diversi progetti alla nuova programmazione degli interventi per l’edilizia scolastica di edilizia scolastica per il triennio 2018-2020, presentando complessivamente 21 progetti per una richiesta di finanziamento complessiva di 8 milioni e 842 mila euro.

In particolare 18 progetti riguardano la concessione di contributi per la messa a norma antincendio degli edifici scolastici che prevedono una somma di 667 mila, mentre, vi sono tre progetti più ampi che riguardano l’adeguamento sismico, la ristrutturazione e l’efficientamento energetico dell’Istituto ‘Archimede’ di Modica per una spesa di 4 milioni e 845 mila euro, nonché un progetto per l’adeguamento normativo dell’Istituto ‘Verga’ di Modica per una spesa di 2,4 milioni di euro ed, infine, il completamento dell’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali e Turistici di Ragusa, da adibire ad attività sportive per una spesa di 930 mila euro.

L’Ufficio Tecnico del settore ‘Lavori Pubblici e Infrastrutture’ hanno fatto gli straordinari per arrivare a completare un numero così corposo di progetti ma negli istituti superiori sono necessari interventi di adeguamento normativo, antisismico e antincendio e solo un’attenta ed oculata programmazione e pianificazione può consentire di mettere maggiormente in sicurezza i locali di queste scuole. “I 18 progetti per la concessione dei contributi per la messa a norma antincendio riguardano quasi tutti gli edifici scolastici di nostra competenza – dice il Commissario straordinario Salvatore Piazza – mentre vi sono progetti mirati per l’Archimede e il Verga di Modica dove sono necessari interventi di manutenzione straordinaria e per il ‘Ferraris’ di Ragusa dove si punta al completamento dell’istituto con la realizzazione delle palestre.

Confidiamo nel finanziamento di queste opere che consentirebbe all’edilizia scolastica provinciale di fare un notevole salto di qualità e di risolvere problemi atavici come quello delle palestre per l’istituto di contrada Nunziata a Ragusa”.