Polizia di Stato

Danneggia casa vacanza a Modica e minaccia di tagliare la gola ai poliziotti

Arrestato cittadino straniero

Dovrà rispondere di violenza, resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale un cittadino iraniano naturalizzato britannico arrestato dalla polizia a Modica. L’uomo che si trovava in vacanza in territorio di Modica nei giorni scorsi si è reso responsabile di una serie di reati nei confronti degli operatori di Polizia.

L’uomo, sin dalla sera precedente al suo arresto, aveva avuto diverse discussioni con il proprietario della struttura alla periferia della città presso la quale era alloggiato insieme alla moglie. In particolare l’uomo aveva distrutto parte dell’impianto di illuminazione della casa vacanze, aveva frantumato alcune suppellettili ed alcune piante facenti parte dell’arredo. Il proprietario della struttura, spaventato e preoccupato per il comportamento dell’uomo ha subito chiamato la Polizia intervenuta sul posto. Alla richiesta di fornire un documento di identità l’ospite, completamente fuori di sé, ha intimato agli agenti di andare via, profferendo frasi in lingua straniera, alternando inglese ed arabo.

Il turista continuava a rifiutarsi di fornire le generalità e inveiva contro il proprietario poi minacciava di tagliare la gola ai poliziotti. A questo punto, vista l’impossibilità di comunicare con il soggetto, ed al fine di garantire l’incolumità di tutti i presenti, è stato necessario chiedere rinforzi al Commissariato. All’ennesimo rifiuto di declinare le generalità, e alle ennesime minacce l’inglese ha colpito con un pugno il primo Agente e poi si è scagliato contro il secondo. Con non poche difficoltà, infine, gli agenti hanno usato spray urticante per rendere inoffensivo il nervoso turista.

A completamento dell’attività condotta dalla Polizia di Modica l’uomo è stato arrestato. Il giorno seguente, l’arresto è stato convalidato e si è proceduto per direttissima nei suoi confronti. L’uomo adesso è tornato nel suo paese in attesa del processo.