Allevatori in difficoltà

Ragusa, epidemia di lingua blu: appello di Assenza

Atto ispettivo alla giunta regionale

Epidemia di lingua blu. “Gli allevatori siciliani vivono un periodo segnato da varie difficoltà – dichiara l'on. Giorgio Assenza – e, ai problemi legati all’eccessivo calo dei valori del prodotto agricolo, si aggiungono vere e proprie calamità naturali, quali le malattie dei capi allevati.

Tra queste, la famigerata lingua blu degli ovini. La Regione deve far la propria parte per cercar di alleviare le pene di questo comparto, da sempre fra i più importanti nell’economia dell’Isola”. Per questo, il presidente del Collegio dei Questori in Ars, con atto ispettivo, chiede alla giunta regionale un intervento composito finalizzato al taglio delle spese legate al costo del test Pcr per la Blue Tongue e alla sua esagerata frequenza, oggi sancita per norma, e alla libera circolazione regionale e nazionale degli animali sani, visto che la trasmissione delle febbre catarrale non è affatto legata alla movimentazione dei capi ma veicolata da un insetto emofago che si muove in territorio endemico, particolarmente attivo con le alte temperature “ed ecco perché bisogna agire a inizio estate – conclude Assenza – anche considerando il risarcimento per i capi deceduti a causa di una malattia che non colpisce comunque gli uomini”.