Beatificazione La Pira

Beatificazione Giorgio La Pira: il sindaco di Pozzallo scrive al Papa

Ammatuna si rivolge direttamente a Papa Francesco

L’autorizzazione, firmata giovedì da Papa Francesco, alla Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto riguardante "le virtù eroiche del Servo di Dio Giorgio La Pira" è al centro di una lettera inviata dal Sindaco Roberto Ammatuna al Santo Padre.

“Sua Santità Papa Francesco, spesse volte ho avvertito il bisogno di confidare a Lei, Sommo Pontefice, le situazioni drammatiche da me vissute a Pozzallo, porto di sbarchi dei migranti, umanità in fuga da comprendere e da accogliere con la consapevolezza che la nostra città da frontiera sia vissuta lapirianamente come cerniera euro-mediterranea - scrive il sindaco Ammatuna - Dopo aver letto, non senza emozione, che “il Papa ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto riguardante le virtù eroiche del Servo di Dio Giorgio La Pira" ho pensato di rivolgermi a Sua Santità, senza alcun intermediario, per esprimere da cittadino e da Sindaco della Città natale di La Pira il grazie più sentito.

Giorgio La Pira, figlio del mare, ha interiorizzato la legge non scritta in alcun portolano ed evangelicamente attuata per far rifulgere la dignità della persona a qualsiasi latitudine. Nel rinnovare la mia ammirazione e la mia stima, Beatissimo Padre, Le esprimo nuovamente la mia gratitudine ed accolgo per la mia comunità la Sua Benedizione paterna”.