Salute

Cervello, scoperto un circuito del coraggio

Scoperto nel cervello un circuito del coraggio. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Nature Communications e condotto dall'istituto giapponese Riken.

I ricercatori, coordinati da Joshua Johansen, hanno scoperto che un malfunzionamento di questo circuito può far nascere stati d’ansia che possono degenerare in fobie o disordini come il disturbo post-traumatico da stress. Dai test è emerso che il circuito mette in moto una risposta condizionata di fronte a situazioni negative che generano paure, come una lieve scossa associata a una musica. Gli studiosi la chiamano “estinzione della paura”. Inoltre gli scienziati per analizzare il circuito hanno utilizzato tecniche di optogenetica, una scienza giovane che combina metodi ottici e genetici per individuare aree cerebrali legate a specifiche funzioni.

Hanno, in particolare, analizzato l’area nella quale si trovano i circuiti della ricompensa e hanno osservato che, quando la musica non è seguita dalla stimolazione elettrica e l’attività della dopamina è bloccata, i ratti continuano a percepire la paura anche in presenza della sola musica. Segno che il circuito del coraggio non è entrato in funzione.