Festività

Ragusa, domenica festa eterna per San Pietro e Paolo

La rassegna dei cori parrocchiali

E’ stata, quella di giovedì, una serata dedicata ai cori. Nelle due parrocchie di San Paolo e di San Pietro a Ragusa, in occasione della vigilia della solennità dedicata ai santi apostoli, si sono tenute delle iniziative che hanno posto in primo piano questa speciale forma di canto.

Intanto nella parrocchia di via Lazio, quella di San Pietro, l’esibizione del coro Mariele Ventre diretto dalla maestra Giovanna Guastella ha riscosso il gradito consenso dei parrocchiani e del pubblico che è venuto ad assistere alla performance canora. Il parroco, don Gino Ravalli, ha ringraziato la corale dei piccoli per avere intrattenuto i più grandi in maniera artisticamente ineccepibile e con una serie di brani che si possono definire degli evergreen particolarmente apprezzati da tutti coloro che hanno assistito alla performance. A San Paolo, invece, in via Umberto Giordano, è stata proposta la rassegna dei cori parrocchiali, una iniziativa che a Ragusa riscuote sempre un certo interesse essendo in grado di mettere in sana competizione le varie corali parrocchiali presenti in città che hanno così modo di misurare il proprio grado di preparazione.

“E’ chiaro – sottolinea il parroco, don Mauro Nicosia – che a noi non interessa la gara ma, piuttosto, cercare di migliorare sempre di più il nostro grado di avvicinamento a Dio con l’espressione del canto. E, devo dire, che questo aspetto è venuto assolutamente fuori in occasione della kermesse che abbiamo voluto inserire nel calendario dei festeggiamenti”. Domenica 1 luglio sarà il giorno della festa esterna per le due parrocchie. A San Pietro, le sante messe sono in programma alle 9,30 e alle 11. Alle 18,30 ci sarà la preghiera del Rosario, alle 19 la celebrazione presieduta dal sacerdote Raffaele Campailla. Alle 20 la processione col simulacro di San Pietro per le seguenti vie: Lazio, Bellarmino, Monte Bianco, Monte Sabatino, Monte Santo, Bellarmino, del Sacro Cuore. Qui, sul sagrato della chiesa del Sacro Cuore, ci sarà l’incontro con la comunità di San Paolo. La processione con il simulacro di San Pietro proseguirà poi per le seguenti vie: Paisiello, viale dei Platani, Cilea, del Salice, dei Frassini, Archimede, Aceri (sosta in piazza Lupis, preghiera per il territorio parrocchiale), Liguria, Lombardia, Mongibello, Toscana, Forlanini, Lazio e rientro in chiesa.

La processione sarà accompagnata dal corpo bandistico San Giorgio Città di Ragusa diretto dal maestro Giacomo Antonio Palermo. Sempre domenica, ma a San Paolo, ci sarà invece alle 9 la celebrazione eucaristica presieduta da don Giovanni Nobile, alle 11 la celebrazione eucaristica presieduta dal parroco, don Mauro Nicosia, alle 12 il suono festoso di campane e sparo di cannone a salve. Alle 18 il giro per le principali vie del quartiere da parte del corpo bandistico Alessandro Scarlatti di Chiaramonte Gulfi. Alle 18 la preghiera del Rosario e la recita dei Vespri. Alle 19 la solenne celebrazione eucaristica animata dalla corale parrocchiale. A seguire il suono festoso di campane e l’uscita del simulacro di San Paolo con solenne processione per le seguenti vie: Giordano, Mongibello, Platani, Paisiello, Sacro Cuore.

Alle 20,30 l’incontro dei simulacri dei santi Pietro e Paolo sul sagrato della chiesa del Sacro Cuore. Dopo un momento di preghiera e di riflessione, la processione proseguirà per le seguenti vie: Paisiello, Platani, saluto e benedizione della comunità, poi si proseguirà per le vie: Cilea, Vivaldi, Spontini, Cilea, Giordano, Archimede, Lupis, 2 Giugno, Murri, Costituzione, Caldarelli, Rummo, 2 Giugno, Giordano e rientro in chiesa. Al rientro della processione lo spettacolo pirotecnico.