Attualità

Chiaramonte Gulfi ricorda il 30 giugno

Tavolo tecnico sul'incendio che devastò il bosco

Sabato 30 giugno, a un anno esatto dal violento incendio che ha distrutto il bosco di Chiaramonte Gulfi, il Comitato 30.06 Bene Comune ha convocato un “Tavolo Tecnico Memoria” in programma alle 20 nella Villa Comunale del comune montano ibleo.

L’evento denominato “Quel trenta Giugno non lo dimentichiamo” - organizzato in collaborazione con la Pro Loco, la Protezione Civile Gruppo Alfa e con il patrocinio del Comune di Chiaramonte Gulfi - vuole essere un’occasione di incontro, dialogo e approfondimento tra i vari attori coinvolti e l’intera comunità chiaramontana su varie tematiche, quali la salvaguardia del patrimonio boschivo e la sensibilizzazione della popolazione verso il bene comune. Il tavolo tecnico vuole istituire uno spazio comune di riflessione con il quale incontrarsi periodicamente. Vi prenderanno parte il sindaco di Chiaramonte Gulfi, Sebastiano Gurrieri; il dirigente generale della protezione civile della Regione Sicilia, Calogero Foti; il comandante dell’Ispettorato ripartimentale delle foreste di Ragusa, Alessandro Panza; il segretario dell’associazione ambientalista “Fare verde Vittoria”, Andrea dell’Agli; l’esperto di diritto amministrativo e ambientale, Salvatore Margani; il presidente della protezione civile “Gruppo Alfa” di Chiaramonte Gulfi, Giuseppe Bellio e il docente di selvicoltura presso l’Università di Palermo, Donato Salvatore La Mela Veca.

Domenica 1 luglio, si terrà una passeggiata fotografica all’interno del bosco di Chiaramonte Gulfi denominata “INSTAWALK”. Centinaia di persone visiteranno e fotograferanno i luoghi dell’incendio e le zone rimaste verdi.