Spazio

Palla di fuoco nel cielo della Russia: esplode asteroide

Non era stata intercettata

A pochi giorni dalla Giornata Mondiale dedicata agli asteroidi che si terrà il 30 giugno in Russia è esploso un asteroide. E’ accaduto lo scorso 21 giugno dando vita ad un forte boato e ad un’enorme palla di fuoco nel cielo.

Pare che il sasso cosmico non era stato intercettato da nessuno. L'evento "è stato segnalato da testimoni delle città di Kursk, Lipetsk, Voronzeh e Orel, molti dei quali hanno riferito anche di aver sentito il boato dell'esplosione", ha rilevato l'Organizzazione Meteorologica Mondiale (Omm). Piccoli asteroidi come questo "cadono sulla Terra da sempre", ha detto Ettore Perozzi, dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) ed è più probabile che cadano sulla Russia, semplicemente "perché è un territorio molto esteso". Per il centro della Nasa che si occupa della sorveglianza dei cosiddetti Near Earth Object (Neo), ossia asteroidi e comete vicini alla Terra, il Cneo, l'esplosione del corpo celeste ha rilasciato una energia di 2,8 chilotoni, molto inferiore a quella rilasciata dalla caduta del meteorite di Chelyabinsk del 2013 liberando una energia di 500 chilotoni, ovvero 30 volte maggiore di quella della bomba che distrusse Hiroshima.

Gli asteroidi come quello appena caduto in Russia, secondo gli esperti, fanno parte della popolazione dei corpi celesti vicini alla Terra che sono il frutto della collisione fra gli asteroidi della fascia principale tra Marte e Giove.