Arte

Il maestro Cesareo alla mostra internazionale "Marcinelle 262"

L'artista vittoriese di nascita è modicano d'adozione

Importante appuntamento con l'arte in Europa al quale parteciperà anche il maestro Roberto Cesareo, vittoriese di nascita ma modicano d'adozione, insieme a 90 artisti di fama mondiale.

La collettiva internazionale d'arte contemporanea intitolata " Marcinelle 262" si terrà nel museo di Le Bois di Casier in Belgio dal 7 agosto al 9 settembre per ricordare l'incidente, avvenuto l'8 agosto 1956 nella miniera di Marcinelle in cui persero la vita 262 minatori. Tema della mostra il bianco ed il nero. il buio e la luce. Il buio, per Cesareo indica la profondità delle viscere della terra in cui i minatori erano costretti a lavorare, ma anche la fatica, la lontananza dagli affetti e dall'ambiente natio. Il bianco invece rappresenta per i sopravvissuti la speranza di una vita migliore, la luce che spinge a credere in un riscatto socio economico e morale.

Cesareo è stato recentemente insignito del prestigioso premio "Tavolozza d'argento" nel corso della cerimonia di premiazione dell'evento "Premio internazionale Cristoforo Colombo" che si è volta nei giorni scorsi nell'auditorium dell'Acquario di Genova. Ad esporre le loro opere duecento artisti provenienti da tutto il mondo.